dalla Home

Novità

pubblicato il 8 febbraio 2006

Arrivano le Fiat FreeRide con l’ESP di serie

Arrivano le Fiat FreeRide con l’ESP di serie

A partire dal 7 febbraio, Fiat ha arricchito i listini di Panda, Idea e Grande Punto del nuovo allestimento "FreeRide", che si distingue per un equipaggiamento più ricco e in particolare per la presenza di serie dell'ESP, il controllo elettronico della stabilita.

Questa politica commerciale introduce l'ESP per la prima volta nei segmenti delle "city-car", delle "piccole" e dei monovolumi compatti del Gruppo torinese, affiancandolo ad un pacchetto di accessori che, se acquistati singolarmente, costerebbero di più.

Il controllo di stabilità, non ci stancheremo mai di ricordarvelo, è un dispositivo di sicurezza attiva fondamentale che interviene nelle condizioni prossime al limite, quando è a rischio la stabilità della vettura e aiuta il guidatore a controllare l'auto. Per ottenere questo risultato, l'ESP verifica di continuo l'aderenza dei pneumatici al terreno sia in senso longitudinale sia in senso laterale e, in caso di sbandata, interviene per ripristinare la direzionalità e la stabilità dell'assetto. Tramite sensori rileva, infatti, la rotazione della vettura attorno al suo asse verticale (velocità d'imbardata), l'accelerazione laterale dell'auto e l'angolo del volante impostato dal guidatore (che indica la direzione scelta). Confronta, poi, questi dati con i parametri elaborati da un computer e stabilisce, attraverso un complesso modello matematico, se la vettura sta percorrendo la curva entro i limiti di aderenza, oppure se è in procinto di sbandare di muso o di coda (sottosterzo o sovrasterzo). Per riportarla sulla traiettoria corretta, genera, dunque, un momento d'imbardata contrario a quello che causa l'instabilità, frenando singolarmente la ruota opportuna (interna od esterna) e riducendo la potenza del motore (agisce sulla farfalla).

Tornando alle nuove versioni, in dettaglio la Panda "FreeRide" offre di serie l'ESP, l'autoradio con lettore Cd e file MP3, il climatizzatore manuale, lo specchio di cortesia sulla pantina del guidatore e le fasce paracolpi laterali. Due le motorizzazioni disponibili: 1.2 da 60 CV e 1.3 Multijet da 70 CV, rispettivamente proposte ad 11.120 euro e 12.970 euro (prezzi chiavi in mano).

La Grande Punto "FreeRide", oltre all'ESP, propone di serie i cerchi in lega da 16" (pneumatici 195/55 R16), i fendinebbia e il sistema vivavoce Bluetooth. Il cliente può scegliere tra due propulsori 1.4 16v da 95 CV (3 e 5 porte) e 1.3 Multijet 16v da 90 CV (3 e 5 porte) con un listino prezzi così declinato: la Grande Punto FreeRide nella configurazione 3 porte e dotata del 1.4 16v da 95 CV costa 14.500 Euro (15.200 Euro per la "5 porte"). Invece, il prezzo (sempre chiavi in mano) è di 16.350 Euro per la Grande Punto "FreeRide" nella configurazione 3 porte e dotata del 1.3 Multijet 16v da 90 CV (17.050 per la "5 porte").

Infine, Fiat Idea"FreeRide" che, oltre all'ESP, offre di serie i cerchi in lega da 16" (pneumatici 205/50 R16), la radio con lettore MP3 e il sensore di parcheggio. Disponibile con i motori 1.4 da 77 CV e 1.3 Multijet 16v da 70 CV, le due vetture costano rispettivamente 16.300 Euro e 17.900 Euro (prezzi chiavi in mano).

Autore: Redazione

Tag: Novità , Fiat


Top