dalla Home

Mercato

pubblicato il 29 settembre 2010

Con il Salone di Parigi comincia la ripresa

Gli analisti di JP Morgan parlano di un miglioramento della produttività

Con il Salone di Parigi comincia la ripresa

Alla vigilia del Salone di Parigi (2-17 ottobre), che domani aprirà alla stampa (lo speciale in diretta di OmniAuto.it sarà online da mezzogiorno), JP Morgan, che segue il settore auto europeo, riassume il quadro produttivo del terzo trimestre 2010. Secondo gli analisti dell'autorevole agenzia proprio in concomitanza con il Salone francese inizia la ripresa del settore auto. PSA Peugeot Citroen si aspetta che il 2010 chiuda in negativo, ma con costi di produzione in netto miglioramento. L'azienda, come riportato dalle agenzie di stampa, si è rifiutata di quantificare i risparmi derivanti da questi miglioramenti, "ma siamo stati incoraggiati nello scoprire che i funzionari di fabbrica di livello medio, con cui abbiamo parlato, erano in grado di quantificare i risparmi specifici sui target/scadenze delle loro aree di responsabilità, cosa ci rende un po' più fiduciosi circa la capacità di Peugeot di portare a termine il suo piano".

Quanto ai veicoli elettrici, una presentazione di Boston Consulting Group ha segnalato una modesta quota di mercato globale del 3% per i veicoli elettrici entro il 2020. Renaultè tra i Gruppi che sta investendo di più nel mercato EV. In previsione ci sono tre lanci nel 2011 ed uno nel 2012, ma JP Morgan non ha avuto la sensazione che l'azienda si aspetti elevati volumi da questi modelli. Per cui, il quadro è ancora traballante e per un tasso di penetrazione significativo dei modelli elettrici bisognerà aspettare fino al 2015 o anche più tardi. Complessivamente, tuttavia, JP Morgan ha fiduzia nei prossimi mesi. "I fondamentali continuano a essere migliori rispetto alle aspettative anche se le valutazioni dei titoli restano depresse", si legge nella nota di JP Morgan. "Ci rendiamo conto che le azioni del comparto auto hanno performato bene prima del Salone di Parigi (2-17 ottobre), ma pensiamo che ci possano essere migliori opportunità nelle prossime settimane". In Europa il comparto auto oggi è apatico (-0,03%) e a Milano il titolo Fiat viaggia sulla parità a quota 11,02 euro.

Autore:

Tag: Mercato


Top