dalla Home

Attualità

pubblicato il 24 settembre 2010

Alemanno si oppone al pedaggio sul GRA

Il Sindaco di Roma dice basta, "bisogna smettere di fare terrorismo"

Alemanno si oppone al pedaggio sul GRA

"Bisogna smettere di fare terrorismo: si continua a parlare di pedaggio sul Gra invece, per spostarsi dentro Roma, sul Gra non si pagheranno pedaggi". Ne è convinto il Sindaco Gianni Alemanno, che, di fronte all'approvazione da parte del Senato dei nuovi pedaggi ANAS (che lo ricordiamo potrebbero diventare da aprile rincari per gli automobilisti se anche la Camera dirà di sì), continua a pensare che la strada maestra è rinegoziare il contratto di servizio con la Società Autostrade.

Interpellato a margine della conferenza di presentazione della Pininfarina Nido EV al Campidoglio, il primo cittadino della Capitale ha detto che "se non c'è la possibilità giuridica o la volontà politica di farlo, allora bisogna fare una scelta diversa e sottrarre al pedaggio quei tratti di immissione sull'autostrada che sono maggiormente frequentati dai romani e dai pendolari". Intanto, piovono le critiche. In una nota Massimiliano Valeriani, consigliere del Pd al Comune di Roma, chiama Alemanno "Pinocchio" ("La smetta di prendere in giro i romani", dice) e martedì, quando la Camera voterà l'introduzione dei pedaggi sul Grande raccordo Anulare, il Pd promette di mobilitarsi per manifestare contro "le bugie di Alemanno, che hanno le gambe corte. Anzi, cortissime", continua ad attaccare Valeriani.

Autore:

Tag: Attualità , VIP , roma , autostrade


Top