dalla Home

Mercato

pubblicato il 23 settembre 2010

Opel, la prossima piccola si farà a Eisenach

L’erede della Agila, forse anche elettrica, sarà costruita in Germania

Opel, la prossima piccola si farà a Eisenach

Opel sostituirà l'Agila con una vettura che sarà costruita presso lo stabilimento di Eisenach, nel land tedesco della Turingia, investendo 90 milioni di euro e rafforzandone l'occupazione e provocando lo spostamento delle linee della Corsa 3 porte a Saragozza, in Spagna, dove vengono prodotte anche le versioni a 5 porte della piccola tedesca. Lo ha annunciato Nick Reilly, Amministratore Delegato di Opel/Vauxhall Europa, lasciando capire che ci potrebbe essere anche una versione elettrica ad emissioni zero e annunciando che sono in arrivo in gamma anche un inedito piccolo SUV e anche una piccola sportiva, magari rinverdendo il nome Tigra.

Reilly non ha detto se la nuova vettura di segmento A si chiamerà ancora Agila, di sicuro non sarà fatta più insieme a Suzuki dopo due generazioni piuttosto fortunate costruite nello stabilimento ungherese dell'ex partner giapponese. Più probabile invece che sarà utilizzato il pianale della Chevrolet Spark, concepito sin dall'inizio per un uso globale e trasversale tra i vari marchi di General Motors. La Opel avrà comunque un carattere più tecnologico e uno stile diverso e anche i motori e i cambi saranno diversi. Con ogni probabilità, si tratta delle nuove unità progettate con SAIC, mentre per i diesel ci saranno le unità di nuova generazione sviluppate a Torino da GM Powetrain.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , Opel , produzione


Top