dalla Home

Eventi

pubblicato il 20 settembre 2010

Gran Premio Nuvolari 2010: tre Fiat sul podio

Oltre 320 equipaggi rendono omaggio al "Nivola"

Gran Premio Nuvolari 2010: tre Fiat sul podio
Galleria fotografica - Gran Premio Nuvolari 2010Galleria fotografica - Gran Premio Nuvolari 2010
  • Gran Premio Nuvolari 2010 - anteprima 1
  • Gran Premio Nuvolari 2010 - anteprima 2
  • Gran Premio Nuvolari 2010 - anteprima 3
  • Gran Premio Nuvolari 2010 - anteprima 4
  • Gran Premio Nuvolari 2010 - anteprima 5
  • Gran Premio Nuvolari 2010 - anteprima 6

L'affascinante città dei Gonzaga ha vissuto un intenso weekend all'insegna del motorismo storico grazie al Gran Premio Nuvolari 2010. 322 vetture storiche (oltre 280 hanno tagliato il traguardo) per un arco temporale complessivo che va dal 1923 al 1969 hanno dato vita a un appuntamento ormai immancabile per gli appassionati di auto d'epoca, siano essi partecipanti o semplici appassionati spettatori. La gara di regolarità che omaggia il Mantovano Volante, giunta alla sua 20esima edizione rievocativa, fonda le sue radici su solide basi: dopo la sua scomparsa, nel '53, gli organizzatori della Mille Miglia vollero rendergli tributo modificando il percorso della corsa istituendo un passaggio a Mantova: dall'edizione '54 fu quindi istituito il Gran Premio Nuvolari, che si corse lungo la parte di tracciato che partiva da Cremona, passava per Mantova e si concludeva a Brescia.

GIOIELLI CHE SFIDANO IL MALTEMPO
L'edizione 2010, salutata da tutti i partecipanti giunti sulla passerella finale di piazza Sordello a Mantova come "indimenticabile" ha anche quest'anno toccato alcune delle località più belle del bel Paese lungo il percorso Mantova-Parma-Pisa-Livorno-Arezzo-Rimini-Ravenna-Comacchio-Ferrara-Mantova. L'unica nota stonata della manifestazione è stato il maltempo, che ha reso ancora più difficile per piloti e navigatori gli oltre mille chilometri di percorso. Fortunatamente, la tappa conclusiva domenicale si è svolta sotto un tiepido sole settembrino. Imponente la presenza di vetture di elevato valore storico-collezionistico: numerose Bugatti e Alfa Romeo ante guerra, un esercito di Porsche 356 (tra cui molte Speedster, una di queste iscritta dal Porsche Italia Classic Team e affidata alla giornalista del TG1 Francesca Grimaldi), Austin Healey, Mercedes (alcune splendide 300 SL Ali di Gabbiano hanno ulteriormente impreziosito la rappresentanza del marchio tedesco), Jaguar (la gamma XK al gran completo e due esemplari della Type C da competizione) Triumph, Fiat, Lancia e altre ancora. Auto impeccabili provenienti da tutto il mondo: Russia, Giappone, Inghilterra, Germania, Olanda, Francia... Audi, sponsor ufficiale della manifestazione, ha portato a Mantova la nuova A7 Sportback e la A1, supportate, nello stand ufficiale, da una R8 Spider V10 in compagnia di una Auto Union da Gran Premio degli Anni '30.

LA CLASSIFICA
Vincitori assoluti Vesco e Guerini a bordo di una Fiat 508 S Balilla Sport del 1934. In seconda posizione Passanante - Messina su una Fiat 508 C e in terza posizione (ma primi assoluti fino a ieri sera) Fortin - Pilè a bordo di una Fiat 600. Tra le donne si è imposta, come primo equipaggio femminile, la coppia Cineli - Lombardi su Mercedes 250 SL del 1967, mentre la coppa "Franco Marenghi", assegnata al pilota che maggiormente ha ricordato lo stile di vita di Tazio Nuvolari, è andata all'equipaggio Auricchio - Auricchio su Fiat 508 S Balilla Coppa d'oro del 1933. Prima scuderia italiana classificata la "Loro Piana Classic" e prima scuderia straniera quella argentina.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Eventi , auto storiche


Top