dalla Home

Novità

pubblicato il 1 febbraio 2006

Corvette Z06

Corvette Z06
Galleria fotografica - Corvette Z06Galleria fotografica - Corvette Z06
  • Corvette Z06 - anteprima 1
  • Corvette Z06 - anteprima 2
  • Corvette Z06 - anteprima 3
  • Corvette Z06 - anteprima 4
  • Corvette Z06 - anteprima 5
  • Corvette Z06 - anteprima 6

Presentata lo scorso anno al salone di Detroit, la Corvette Z06 sarà disponibile in Italia solamente nei prossimi giorni. Importata per la prima volta in Europa, questa Corvette ipervitaminizzata sembra avere tutte le carte in regola per competere con le sportive nostrane. Il fascino, ormai un po' perso dalle Corvette "normali" torna a splendere su questa Z06, la vettura di serie più veloce e più potente mai prodotta dalla General Motors.

Il motore, vero fiore all'occhiello di questo progetto, è un V8 di sette litri denominato LS7 da 512 CV (377 kW) a 6.200 giri/minuto e 637 Nm a 4.800 giri/minuto; con dati di questo calibro la Z06 accelera da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e raggiunge la velocità massima di ben 320 km/h.

Pur mantenendo caratteristiche tecniche tipicamente americane, i tecnici del Performance Build Center GM hanno introdotto particolari molto raffinati come bielle e valvole di aspirazione in titanio, curato l'alleggerimento di tutti gli organi di movimento interni nonché seguito ogni propulsore fino alla fase di montaggio, rigorosamente eseguita a mano.

A livello meccanico le modifiche vanno ben oltre il semplice propulsore: tra le altre particolarità di questa Corvette troviamo una intelaiatura perimetrale della carrozzeria in alluminio idroformato e un sottotelaio anteriore in magnesio, parafanghi e passaruote anteriori in fibra di carbonio composita e una inedita conformazione degli spoiler anteriori.

L'impianto frenante monta anteriormente dischi forati da 355 mm con pinze a 6 pistoncini mentre al posteriore da 340 mm (ovviamente anche loro forati) con 4 pistoncini.

Sull'avantreno i caratteristici cerchi a 10 razze da 18 x 9,5 pollici in alluminio pressofuso calzano pneumatici 275/35ZR18, mentre sul retrotreno i 19 x 12 pollici possono contare su 325/30ZR19. Per le coperture è stato scelto di sfruttare la tecnologia a mobilità estesa "run-flat" della Goodyear (che permette di proseguire il viaggio anche dopo una foratura o un calo di pressione degli pneumatici), un ulteriore passo avanti in termini di tecnica e sportività.

L'equipaggiamento di serie comprende un impianto stereo Bose con caricatore da 6 CD integrato nella plancia, il piantone dello sterzo a regolazione telescopica, gli airbag laterali, il navigatore GPS con supporto DVD, oltre al climatizzatore a due zone.
Immancabile l' head-up display, che proietta i dati principali sul parabrezza di fronte al pilota, con modalità pista e indicatore dell'accelerazione laterale.

Tra le tante ottimizzazioni apportate alla vettura sicuramente una merita particolare attenzione e piacerà molto agli appassionati: l'insonorizzazione è stata modificata, ufficialmente per ridurre il peso, in realtà per consentire un migliore "ascolto" del rombo del motore.

Autore: Matteo Ortalda

Tag: Novità , Corvette


Top