dalla Home

Attualità

pubblicato il 13 settembre 2010

Fiat: i delegati Fiom iniziano la "Marcia per il Lavoro"

Parte oggi la protesta itinerante che si concluderà a Roma giovedì

Fiat: i delegati Fiom iniziano la "Marcia per il Lavoro"

E' oggi che comincia la "Marcia per il lavoro" di Giovanni Barozzino e Francesco Lamorte, i due delegati della Fiom-Cgil della Sata che, dopo essere stati licenziati dalla Fiat e reintegrati dal Tribunale di Melfi, sono stati invitati dall'azienda ad aspettare la sentenza d'appello a braccia incrociate, senza cioè tornare alla catena di montaggio. Una decisione a cui la Fiom ha risposto con una denuncia ai Carabinieri ed una lettera-appello al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

I due delegati, che insieme ad un operaio coivolto nella stessa vicenda sono diventati quasi un simbolo dell'iniziativa di lotta del sindacato contro le nuove regole dettate dal Gruppo Fiat ai lavoratori (ricordiamo che la Fiom è l'unica sigla sindacale che non ha accettato le condizioni del Lingotto per il rilancio dello stabilimento di Pomigliano d'Arco), saranno impegnati nei prossimi giorni in una iniziativa itinerante che si concluderà giovedì 16 settembre a Roma.

Barozzino e Lamorte oggi sono alla Iveco Sofim di Foggia, domani parteciperanno all'assemblea che si terrà alle 12.00 di fronte allo stabilimento della Fiat Auto di Cassino (Roma) e mercoledì saranno presenti allo stabilimento di Pomigliano d'Arco (Napoli). Giovedì, infine, giungeranno nella Capitale, dove è fissata per il 16 ottobre la manifestazione nazionale della Fiom.

Autore:

Tag: Attualità , lavoro


Top