dalla Home

Novità

pubblicato il 13 settembre 2010

Alfa Romeo Giulietta 2.0 JTDM-2 140 CV e TCT

Sulla compatta del Biscione debutta il nuovo Diesel e l’automatico a doppia frizione

Alfa Romeo Giulietta 2.0 JTDM-2 140 CV e TCT
Galleria fotografica - Nuova Alfa Romeo GiuliettaGalleria fotografica - Nuova Alfa Romeo Giulietta
  • Nuova Alfa Romeo Giulietta - anteprima 1
  • Nuova Alfa Romeo Giulietta - anteprima 2
  • Nuova Alfa Romeo Giulietta - anteprima 3
  • Nuova Alfa Romeo Giulietta - anteprima 4
  • Nuova Alfa Romeo Giulietta - anteprima 5
  • Nuova Alfa Romeo Giulietta - anteprima 6

In occasione del Salone di Parigi (2-17 ottobre) la nuova Alfa Romeo Giulietta si arricchisce della motorizzazione 2.0 JTDM-2 da 140 CV che sfruttando la nuova generazione del sistema Multijet Common Rail va a posizionarsi al centro della gamma Giulietta a gasolio, fra il 1.6 da 105 CV e il 2.0 da 170 CV proposti già in fase di lancio.

FINO A 350 NM
Il common rail che lavora ad una pressione di quasi 1.600 bar e il turbocompressore a geometria variabile controllata elettronicamente garantiscono la potenza massima di 140 CV a 4.000 giri/min e una coppia massima che varia dai 320 Nm a 1.500 giri/min in posizione Normal del selettore DNA ai 350 Nm a 1.750 giri/min in posizione Dynamic.

4,5 L/100 KM
La velocità massima dell'Alfa Romeo Giulietta 2.0 JTDM-2 140 CV è di 205 km/h, con un'accelerazione 0 a 100 km/h di 9 secondi netti. Omologato Euro5 e dotato di DPF e Start&Stop, il nuovo propulsore permette alla Giulietta di consumare 4,5 l/100 km nel ciclo combinato e di emettere 119 g/km di CO2, con intervalli di manutenzione ogni 35.000 km.

MULTIAIR E DOPPIA FRIZIONE ALFA TCT
Altra importante novità per la giovane Giulietta è il debutto del cambio automatico doppia frizione Alfa TCT, abbinato alla motorizzazione 1.4 Turbo MultiAir 170 CV e destinato entro breve ad equipaggiare anche le versioni diesel. La nuova trasmissione, sviluppata da Fiat Powertrain Technologies con la collaborazione di BorgWarner, va ad ingrossare le fila dell'ormai numerosa schiera di cambi a doppia frizione DCT, con un sistema a 6 marce a secco che garantisce attriti ridotti e minime perdite d'energia (6% in meno rispetto a un doppia frizione a bagno d'olio). Nel confronto con il cambio manuale, l'Alfa TCT vanta una maggiore velocità di cambiata, consumi ridotti, un'erogazione continua della coppia sulle ruote motrici e la possibilità di essere utilizzato sia in modalità totalmente automatica che sequenziale.

SPUNTO MIGLIORE E CONSUMI RIDOTTI
Il cambio Alfa TCT è integrato poi con l'impianto frenante, lo sterzo, il controllo motore, lo Start&Stop il selettore Alfa DNA e il controllo di stabilità in modo da poter modificare i parametri di cambiata in base alle condizioni di aderenza della strada e adattarsi all'ottimizzazione dei consumi. Il cambio Alfa TCT adotta la classica leva sulla console centrale e, a richiesta, i bilancieri dietro al volante. L'Alfa Romeo Giulietta 1.4 Turbo MultiAir 170 CV TCT raggiunge i 218 km/h, scatta da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi e consuma mediamente 5,2 l/100 km emettendo 121 g/km di CO2.

Scheda Versione

Alfa Romeo Giulietta
Nome
Giulietta
Anno
2010 - F.C.
Tipo
Premium
Segmento
compatte
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Novità , Alfa Romeo , parigi , auto italiane , nuovi motori


Top