dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 10 settembre 2010

Hyundai BlueOn

È la i10 elettrica. Programma sperimentale da ottobre e arrivo nei concessionari dal 2012

Hyundai BlueOn
Galleria fotografica - Hyundai BlueOn, la presentazione in Corea del SudGalleria fotografica - Hyundai BlueOn, la presentazione in Corea del Sud
  • Hyundai BlueOn, la presentazione in Corea del Sud - anteprima 1
  • Hyundai BlueOn, la presentazione in Corea del Sud - anteprima 2
  • Hyundai BlueOn, la presentazione in Corea del Sud - anteprima 3
  • Hyundai BlueOn, la presentazione in Corea del Sud - anteprima 4
  • Hyundai BlueOn, la presentazione in Corea del Sud - anteprima 5
  • Hyundai BlueOn, la presentazione in Corea del Sud - anteprima 6

Hyundai ha svelato la sua prima auto elettrica che si chiamerà BlueOn e non sarà altro che la i10 con motore alimentato a batteria, sul solco tracciato dalla della i10 Electric presentata allo scorso Salone di Francoforte nel 2009. Nel progetto BlueOn Hyundai Motor Corporation ha investito 40 miliardi di won, pari a circa 27 milioni di euro, e ne saranno prodotti 20 esemplari già entro ottobre che saranno messi a disposizione del governo coreano per essere utilizzati in occasione del prossimo summit G20 a Seoul. Il programma prevede poi un volume di 2.500 auto entro il 2012 da assegnare ai vari programmi sperimentali da portare avanti autonomamente o in collaborazioni con altre istituzioni e aziende. Trascorso questo periodo di transizione, la prima elettrica di Hyundai diventerà invece una vettura prodotta in grande serie per andare incontro al mercato delle auto alimentate a batterie con emissioni zero.

Tecnicamente la BluOn ha un motore da 61 kW (81 CV) e 210 Nm alimentato da una batteria ai polimeri di litio, una tecnologia nella quale la Hyundai è la sola a credere - gli altri propendono invece per il litio in forma ionica - e che sta sviluppando insieme a LG. La capacità è di 16,4 kWh, sufficienti per 140 km di autonomia e la ricarica può avvenire in 6 ore dalla presa domestica a 220 Volt oppure all'80% in 25 minuti dalle prese a 380 Volt ad alto amperaggio. A questo proposito, la casa coreana ha già fatto partire, in collaborazione con il comune di Seoul e altri enti governativi, programmi per la costruzione di una rete di rifornimento in grado di interagire con il sistema di ricarica dotato di una telematica avanzata controllabile sulla vettura attraverso il Supervision Cluster, un sistema dotato di schermo da 4,2 pollici che fornisce notizie ed istruzioni in forma vocale.

E a proposito di suono, la BlueOn è dotata anchde del Virtual Engine Sound System (VESS), ovvero un riproduttore di suono artificiale per rendere avvertibile ai pedoni il sopraggiungere della vettura. Quanto alle prestazioni, Hyundai assicura che la BluOn raggiunge 130 km/h (autolimitati) e i 100 km/h da fermo in 13,1 secondi. Nessuna notizia invece sul prezzo della vettura e sulle modalità di commercializzazione.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Anticipazioni , Hyundai , auto elettrica


Top