dalla Home

Motorsport

pubblicato il 7 settembre 2010

Liuzzi celebra Monza con gli... spaghetti

Tonio racconta la sua Monza, dove nel 2009 tornò al volante al posto Fisichella

Liuzzi celebra Monza con gli... spaghetti

Per Jarno Trulli e Tonio Liuzzi, gli unici due piloti italiani della Formula 1, si avvicina l'appuntamento sempre un po' speciale con il Gran Premio di Monza. Il pilota di Martina Franca celebrerà il suo quarto GP d'Italiacon un casco speciale con livrea realizzata dagli specialisti di Kaos Design che lo raffigura nella simpatica veste di...cuoco, con in mano un forchettone e nell'altra un piatto di spaghetti.

Curioso a dirsi, Liuzzi non era mai stato a Monza prima del 2003, quando debuttò sul circuito brianzolo nella gara di Formula 3000 a supporto del GP. "Non ero mai stato a vedere una gara di F.1 prima di allora. All'epoca per me esisteva solo il mondo del karting. Certo, seguivo la Formula 1 perché ero fan di Nigel Mansell, ma dal vivo non avevo mai visto una gara. Però al primo anno in F. 3000 arrivai quarto con Coloni, poi nel 2004 ho fatto la pole e vinto con Arden".

Il debutto a Monza nella massima serie avviene nel Gran Premio d'Italia 2006, con Toro Rosso: "Ricordo una bella lotta con la Red Bull di David Coulthard e che finii sull'erba cercando di superarlo. Fu molto divertente, anche se rimasi fuori dai punti". Nel 2007 Liuzzi termina al 17esimo posto davanti al suo compagno Vettel e a quello attuale Sutil che si ritirano. Marca visita nel 2008 perché nel frattempo è diventato collaudatore della Force India, ma si ripresenta con la scuderia di Vijay Mallya l'anno scorso per la prima gara dopo una stagione e mezza, sostituendo Fisichella che con gran clamore passa alla Ferrari: si qualifica settimo ma si deve ritirare per rottura della trasmissione mentre è quarto.

Autore:

Tag: Motorsport , formula 1 , piloti


Top