dalla Home

Home » Argomenti » Incentivi auto

pubblicato il 7 settembre 2010

La patria dell'auto elettrica sarà la Cina?

Nel 2020 ne circoleranno 5 milioni di unità. Vacilla il primato di USA e Giappone

La patria dell'auto elettrica sarà la Cina?

La Cina potrebbe impossessarsi di un altro primato. Dopo aver superato l'anno scorso gli Stati Uniti in termini di auto vendute e prodotte, diventando il più grande mercato al mondo, dovrebbe avere, entro il 2020, 200 milioni di auto sulle strade, di cui ben 5 milioni a trazione elettrica. In pratica, se questi dati, riportati dallo Shanghai Daily, verranno confermati la supremazia ad emissioni zero dell'America verrà meno.

La patria dell'auto - anche elettrica - continuerebbe quindi ad essere la Cina - e non gli USA seguiti dal Giappone come stimato in precedenza da alcuni analisti - e questo perché i problemi legati all'ambiente a all'energia stanno spingendo Pechino ad adottare sempre più mezzi per diventare il più grande mercato di auto a basso impatto ambientale del pianeta. Già a giugno il governo ha annunciato di aver lanciato un programma pilota che consentirà di acquistare questo tipo di automobili per un importo che ammonta di 3mila yuan (360 euro) a kilowatt elettrico fino a un massimo di 50mila yuan (6mila euro) per un'ibrida plug-in e di 60mila yuan (7.200 euro) per ogni elettrica.

Autore:

Tag: Mercato , incentivi , auto elettrica , cina


Top