Eventi

pubblicato il 6 settembre 2010

Coppa d'Oro delle Dolomiti 2010: bis di Passanante-Messina

La coppia siciliana vince ancora su Fiat 508 C

Coppa d'Oro delle Dolomiti 2010: bis di Passanante-Messina
Galleria fotografica - Coppa d'Oro delle Dolomiti 2010Galleria fotografica - Coppa d'Oro delle Dolomiti 2010
  • Coppa d\'Oro delle Dolomiti 2010 - anteprima 1
  • Coppa d\'Oro delle Dolomiti 2010 - anteprima 2
  • Coppa d\'Oro delle Dolomiti 2010 - anteprima 3
  • Coppa d\'Oro delle Dolomiti 2010 - anteprima 4
  • Coppa d\'Oro delle Dolomiti 2010 - anteprima 5
  • Coppa d\'Oro delle Dolomiti 2010 - anteprima 6

E' l'equipaggio siciliano formato da Mario Passanante e Francesco Messina ad aggiudicarsi la Coppa d'Oro delle Dolomiti 2010, bissando il successo ottenuto lo scorso anno sempre a bordo della fida Fiat 508 C classe 1938, nota anche come "Nuova Balilla 1100". Secondi Gianni Lenzi e Giuseppe Cadoppi della Scuderia Volvo con una Amazon 121 del 1961, terzi Armando Fontana e Guido Ceccardi della Scuderia Nettuno Auto Storiche su Lancia Aurelia B20 del 1953.

I PREMI
Oltre al trofeo, ai due coequipier vincitori è stata consegnata anche una medaglia speciale donata dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Fra gli altri altri riconoscimenti, il Premio Centro Porsche Brescia è andato a Nicola Montevecchi e Daniela Mussoni della Scuderia Ecurie Du Soleil - WD40 su Porsche 356 A Speedster, il Trofeo Pineider a Mario Passanante e Francesco Messina, il Premio Cortina Car Club consegnato da Umberto Marzotto, cortinese d'eccezione e pilota vincitore in passato della Coppa d'Oro delle Dolomiti, a Giancarlo Grossi e Andrea Cavazzani del Cortina Car Club, primi classificati fra i propri soci. Il primo posto tra gli equipaggi stranieri è stato assegnato a Hiromichi Fukuda e Tadakazu Kojima su una splendida e ammirata Ferrari 166 MM del 1950. La classifica femminile è stata vinta invece dalla coppia Francesca Grimaldi e Laura Confalonieri su Porsche 356 C del 1964 del Porsche Italia Classic Team, mentre la miglior scuderia, per partecipazione e rarità di autovetture è risultata il Cortina Car Club. Durante la mattina di domenica 5, nel centro storico di Cortina, si è svolto infine il Trofeo Tag Heuer-Barozzi, prova cronometrata al millesimo di secondo, a cui hanno partecipato tutti gli equipaggi. Vincitori l'equipaggio Fausto Ticchioni e Gianna Valentini della Scuderia Ecurie Du Soleil-WD40 su Alfa Romeo Giulietta Spider Veloce del 1960.

L'EDIZIONE 2010
In totale alla Coppa d'Oro delle Dolomiti 2010 hanno preso parte 120 equipaggi, che dopo le verifiche tecniche di venerdì 3 settembre Partiti da Cortina nella mattinata di venerdì 3 settembre, dopo le verifiche tecniche del giorno prima, i 120 equipaggi si sono sfidati lungo un percorso che ha condotto le vetture, nella prima tappa verso il passo Falzarego, valicando quello di Valparola, Campolongo per poi proseguire verso Arabba, Passo Pordoi, Passo Fedalia, Malga Ciapela. Nel pomeriggio la carovana di veterane hanno attraversato gli spettacolari passaggi del Serrai di Sottoguda, il Passo Giau con il rientro a Cortina, oltre allo steso circuito che ha messo alla prova le abilità degli equipaggi e i motori delle auto, alcune delle quali hanno avuto qualche difficoltà dovuta all'altitudine. La seconda tappa di sabato, invece, ha interessato il Passo Giau, Selva di Cadore, Forcella Staulanza, Forno di Zoldo, Ponte nelle Alpi, con il momento clou del passaggio nel centro storico di Belluno in Piazza dei Martiri. Il rientro a Cortina poi ha attraversato Mas, la Valle del Miss, Agordo, Cencenighe, Caprile, Passo Falzarego.

LE PARTECIPANTI
In questa 63esima edizione della Coppa d'Oro, come la Ferrari 375 MM del 1953 e 165 MM del 1950, guidata dal team giapponese Fokuda-Kojima, e una 1750 GS firmata dalla Carrozzeria Castagna. E ancora la Porsche Speedster 356 A del 1955, la BMW 328 Sport del 1939, la Maserati 450 Super Sport del 1957. Curiosa la Arnolt Bristol Bolide del 1954 guidata dalla coppia americana Schoendorf-Dragone e infine la bellissima Maserati 3500 GT Vignale Spider del 1961 guidata dall'imprenditore Norberto Ferretti che ha recentemente sfilato al prestigiosissimo Concorso Eleganza Villa D'Este.

Autore:

Tag: Eventi , auto storiche


Top