dalla Home

Mercato

pubblicato il 2 settembre 2010

La Volvo "cinese" entra nell'ACEA

Per il marchio svedese è un ritorno fra i costruttori UE

La Volvo "cinese" entra nell'ACEA

Nonostante la proprietà appartenga ormai alla holding cinese Geely (formalmente Zhejiang Geely Holding Group Co. Ltd.), la nuova Volvo Cars entra a far parte dell'ACEA, l'associazione che riunisce i gruppi automobilistici europei e di cui oggi fanno parte BMW Group, DAF Trucks, Daimler, FIAT Group, Ford of Europe, General Motors Europe, Jaguar Land Rover, MAN Nutzfahrzeuge, Porsche, PSA Peugeot Citroën, Renault Group, Scania, Toyota Motor Europe, Volkswagen Group e Volvo Group (la Volvo dei mezzi pesanti).

Il marchio svedese passato di mano per 1,8 miliardi di dollari faceva già parte dell'associazione europea sotto la proprietà del gruppo Ford e diverrà ufficialmente un componente dell'associazione comunitaria a partire da settembre. Ciò potrebbe consentire a Volvo, che è guidata dal manager tedesco Stefan Jacoby e ha un CdA composto da una maggioranza di manager europei, di ottenere maggiore credito presso la BEI nell'ottenimento di un prestito da 600 milioni che consenta al marchio di Goteborg di ritornare a fare profitti.

Autore:

Tag: Mercato , Volvo , unione europea


Top