dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 1 settembre 2010

Zagato Perana Z-One in Europa nel 2011

Costerà 79.000 euro la fuoriserie da 300 km/h vestita dalla "firma" milanese

Zagato Perana Z-One in Europa nel 2011
Galleria fotografica - Zagato Perana Z-OneGalleria fotografica - Zagato Perana Z-One
  • Zagato Perana Z-One - anteprima 1
  • Zagato Perana Z-One - anteprima 2
  • Zagato Perana Z-One - anteprima 3
  • Zagato Perana Z-One - anteprima 4
  • Zagato Perana Z-One - anteprima 5
  • Zagato Perana Z-One - anteprima 6

Slitterà di qualche mese la commercializzazione della Perana Z-One, la fuoriserie "accessibile" creata dalla collaborazione fra il carrozziere milanese e la sudafricana Perana Motor Company in occasione dei 90 anni della firma Zagato: verrà introdotta in Europa a marzo del 2011, mentre i primi mercati in cui sarà disponibile saranno gli USA, il Regno Unito e il Sudafrica, già a partire dagli ultimi mesi del 2010.

OMOLOGAZIONE IN CORSO
Dopo aver ottenuto le versioni rispondenti alla stringente normativa antinquinamento californiana dei motori V8 6.2 LS3 da 442 CV di provenienza General Motors, la Perana Motor Company sta provvedendo ad ottenere la certificazione Euro 5 anche sul mercato europeo. Il processo di omologazione è in corso parallelamente anche in Regno Unito e Sudafrica, due mercati accomunati dalla guida a destra, dove i primi esemplari - costruiti in Sudafrica al ritmo di 2 auto al mese - arriveranno a novembre.

FUORISERIE "LOW COST"
La particolarità della Perana Z-One è quella di essere una vettura artigianale, una vera fuoriserie, ma di avere un prezzo accessibile. Quando venne presentata al salone di Ginevra nel 2009, Zagato e Perana annunciarono una base di partenza di appena 50.000 euro tasse escluse. A causa però del deprezzamento dell'euro e della sterlina (di circa un 30%) il prezzo finale salirà a 79.000 euro tasse incluse. Una cifra comunque appetitosissima per una vettura a tiratura limitata (999 esemplari), realizzata a mano e soprattutto con prestazioni da supercar: da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi, per una velocità massima di 299 km/h.

ATTENTI AL BUDGET
Come si fa a far costare così (relativamente) poco una vettura che ha diritto d'invito in posti come Villa d'Este e Pebble Beach? Innanzitutto lo sviluppo del disegno è stato condotto al computer, evitando così la preparazione di costose e laboriose maquette in scala. Un processo che ha consentito a Perana di completare il primo concept in soli quattro mesi. Sulla granturismo italo-africana, inoltre, saranno ridotti al minimo i controlli elettronici di sicurezza (mantenendo ovviamente quelli obbligatori per legge come l'ABS) e sarà disponibile il solo cambio manuale a 6 rapporti. Per il motore si è optato per una unità che assicura prestazioni al top con un costo industriale relativamente contenuto, mentre la scocca in fibra di vetro (niente carbonio) avvolge un telaio in traliccio di tubi in acciaio che per quanto meno costoso di alluminio e fibre composite assicura un peso a secco limitato a 1195 kg e un rapporto peso/potenza di 2,71 kg/CV. Tutto orientato insomma alla esperienza di guida più pura, senza fronzoli, ma con una silhouette firmata Zagato. Un bel vantaggio...

Autore:

Tag: Anticipazioni


Top