dalla Home

Mercato

pubblicato il 30 agosto 2010

La Fiat 500 sottrae clienti alla smart

Per i tedeschi Daimler rimonterà nel 2013 con la 4 posti Renault-Nissan

La Fiat 500 sottrae clienti alla smart
Galleria fotografica - smart fortwo 2010Galleria fotografica - smart fortwo 2010
  • smart fortwo 2010 - anteprima 1
  • smart fortwo 2010 - anteprima 2
  • smart fortwo 2010 - anteprima 3
  • smart fortwo 2010 - anteprima 4
  • smart fortwo 2010 - anteprima 5
  • smart fortwo 2010 - anteprima 6

La Fiat 500 toglie clienti alla smart. Da quando c'è lei sul mercato gli ordini della due posti tedesca sono crollati: nel 2008 se ne erano venduti 139mila pezzi, ma nel 2009 si è scesi a 114mila e quest'anno il totale di smart vendute dovrebbe scendere sotto la soglia di 100mila. Colpa di una gamma troppo ridotta, spiega il settimanale Der Spiegel, che ha riportato la notizia, perché la citycar tedesca dispone solo di due modelli: un coupè ed un cabrio.

Per recuperare terreno sull'italiana, quindi, alla smart non resta che aspettare tre anni, quando verrà inserita in listino la versione quattro posti che la Daimler sta sviluppando in collaborazione con l'Alleanza Renault-Nissan. Intanto sta di fatto che il calo più significativo degli ordini è stato registrato negli Stati Uniti, dove dalle 25mila vetture vendute nel 2008 si è passati a meno di un terzo. E proprio su questo mercato sta per essere lanciata la piccola italiana, che segna il ritorno di Fiat in America dopo 45 anni. A questo proposito però, va ricordato che non tutti credono nel suo successo. Anzi, proprio i concessionari Chrysler, che si occuperanno della sua vendita, non hanno fiducia nella strategia di Marchionne.

Galleria fotografica - Fiat 500Galleria fotografica - Fiat 500
  • Nuova Fiat 500 esterni - anteprima 1
  • Nuova Fiat 500 esterni - anteprima 2
  • Nuova Fiat 500 esterni - anteprima 3
  • Nuova Fiat 500 esterni - anteprima 4
  • Nuova Fiat 500 esterni - anteprima 5
  • Nuova Fiat 500 esterni - anteprima 6

Autore:

Tag: Mercato , dall'estero


Top