dalla Home

Novità

pubblicato il 25 gennaio 2006

Bmw Z4 Coupé e Z4 M Coupé

Bmw Z4 Coupé e Z4 M Coupé
Galleria fotografica - Bmw Z4 CoupéGalleria fotografica - Bmw Z4 Coupé
  • Bmw Z4 Coupé - anteprima 1
  • Bmw Z4 Coupé - anteprima 2
  • Bmw Z4 Coupé - anteprima 3
  • Bmw Z4 Coupé - anteprima 4
  • Bmw Z4 Coupé - anteprima 5
  • Bmw Z4 Coupé - anteprima 6

Il successo del prototipo della Z4 Coupé, presentato da Bmw all'ultimo Salone di Francoforte, era scontato. La conseguente entrata in produzione pure, e a questo punto non ci rimane che parlare del modello definitivo che sarà in vendita da giugno.

Per l'esattezza, e per la gioia degli appassionati, le versioni disponibili saranno due, la Z4 Coupé "normale" e la cattivissima versione M.
La prima sarà equipaggiata con un moderno 3.0 litri - rigorosamente 6 cilindri in linea - capace di 265 cavalli di potenza a 6.600 giri e di una coppia massima di 315 Nm costantemente disponibile tra i 2.500 ed i 4.000 giri al minuto. Una grande rotondità di funzionamento e prestazioni ai vertici della categoria: appena 5,7 secondi per raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo e 5,2 secondi per riprendere da 80 a 120 km/h. Nel mentre il consumo in ciclo misto è contenuto a 8,9 litri di benzina ogni 100 chilometri. Il cambio è manuale a sei marce o automatico con paddles al volante.

La Z4 M Coupé monterà invece l'esuberante 3,2 litri della M3, con ben 343 cavalli di potenza e 365 Nm di coppia. Aldilà delle prestazioni dichiarate sulla carta (0 - 100 km/h in 5,0 secondi netti), quello che entusiasma sono le capacità con cui questa M Coupé dovrebbe scaricare la potenza su strada. Il tetto in metallo ha reso la scocca ancor più rigida con un valore di 32.000 Nm/grado a tutto vantaggio di precisione e sicurezza di guida. L'assetto è stato opportunamente rivisto e molti componenti provengono dall'M3, come il differenziale posteriore autobloccante variabile Motorsport, o ancora, i freni compound ad alte prestazioni (quest'ultimi sono impiegati dalla M3 CSL). Da segnalare anche i cerchi in alluminio da 18 pollici calzanti pneumatici ad alte prestazioni 225/45 Z davanti e 255/40 Z dietro.

Esteticamente la linea della Z4 Coupé si conferma quella del "Concept", salvo alcuni dettagli ritoccati a livello di paraurti (meno avvolgenti) e cerchi in lega. Quindi un design tremendamente atletico e muscoloso che sulla versione M viene ulteriormente accentuato dai paraurti con prese d'aria maggiorate e dal doppio terminale di scarico posteriore.
L'abitacolo rispecchia invece la migliore tradizione bavarese, con un cockpit essenziale e perfettamente orientato verso il pilota. La versione Motorsport arricchisce l'ambiente di accorgimenti esclusivi, come il contagiri con regime di "zona rossa" variabile a seconda della temperatora dell'olio motore, o il pomello del cambio e i batticalcagni griffati M, o ancora, rifiniture in cromo lucido per i comandi del climatizzatore...

I prezzi non stati ancora definiti, ma l'appuntamento è a giugno, prima in concessionaria, e poi... in pista!

Galleria fotografica - Bmw Z4 M CoupéGalleria fotografica - Bmw Z4 M Coupé
  • Bmw Z4 M Coupé - anteprima 1
  • Bmw Z4 M Coupé - anteprima 2
  • Bmw Z4 M Coupé - anteprima 3
  • Bmw Z4 M Coupé - anteprima 4
  • Bmw Z4 M Coupé - anteprima 5
  • Bmw Z4 M Coupé - anteprima 6

Autore: Alessandro Lago

Tag: Novità , Bmw


Top