dalla Home

Mercato

pubblicato il 23 agosto 2010

smart, cittadina solo in Europa

I newyorkesi che l'hanno acquistata non la ricomprerebbero

smart, cittadina solo in Europa
Galleria fotografica - smart fortwo 2010Galleria fotografica - smart fortwo 2010
  • smart fortwo 2010 - anteprima 1
  • smart fortwo 2010 - anteprima 2
  • smart fortwo 2010 - anteprima 3
  • smart fortwo 2010 - anteprima 4
  • smart fortwo 2010 - anteprima 5
  • smart fortwo 2010 - anteprima 6

Solo l'8,1% dei clienti newyorkesi che hanno acquistato la smart la ricomprerebbe. È quanto emerso da una ricerca compiuta secondo la tecnica del focus group condotta dalla CNW Marketing Research e che ha fornito questo risultato paradossale: proprio chi utilizza la piccola due posti in una delle metropoli più grandi al mondo ne è meno soddisfatto mentre da noi è apprezzata proprio nei grandi centri urbani. Questo dato sale al 19,8% a San Francisco, città dal carattere, dimensioni e traffico totalmente diversi dalla Grande Mela.

UN CAMBIO DA "CAMBIARE"
Il fatto incontrovertibile è che la smart, dopo l'inaspettato successo nella fase di lancio nel 2009, ha frenato brucamente nelle vendite scontrandosi con un potere assai forte Oltreoceano: il consumerismo. Alcuni guasti meccanici (in verità niente di grave) hanno incrinato le attese già venate di diffidenza verso una vettura che, se è distante dalle abitudini europee, figuriamoci da quelle americane. Ma il motivo di malcontento principale sarebbe il cambio robotizzato che, anche se è economico da produrre ed efficiente, agli occhi del cliente yankee, non ha la dolcezza e la protezza dell'automatico né la sportività del manuale. Un particolare che gli uomini della Daimler e della Penske (che si occupa della commercializzazione della smart in Nordamerica) avrebbero dovuto immaginare guardando a quanto sperimentato da Maserati sulla propria pelle e cioé che fino a quando la Quattroporte è stata offerta con il solo cambio robotizzato, l'ammiraglia italiana ha sofferto nelle vendite mentre è letteralmente decollata quando si è dotata anche dell'automatico a convertitore di coppia. Una scelta talmente importante da costringere a cambiare la posizione del cambio: da quella in blocco con il differenziale posteriore a quella più tradizionale in blocco con il motore e prima dell'albero di trasmissione.

IL DOPPIA FRIZIONE
Un aspetto che dovrebbe essere tenuto in debito conto dalla Fiat alla vigilia del lancio della 500. Per lei però, insieme all'annunciato 1,4 litri MultiAir da 100 CV, dovrebbe esserci il nuovo doppia frizione che negli USA sta trovando sempre più estimatori a cominciare dai clienti del gruppo Volkswagen. Particolare che non è sfuggito neppure a Ford e a GM. La prima infatti ha iniziato a offire il suo nuovo PowerShift sulla Fiesta in patria e in Asia, la seconda ha annunciato da qualche giorno un accordo con SAIC per sviluppare, accanto a una nuova famiglia di propulsori a iniezione diretta di piccola cilindrata, anche un nuovo cambio a doppia frizione destinato a sostituire le obsolete unità a convertitore di coppia ancora nei magazzini di Detroit e Seoul. Il motivo di questa scelta è presto detto: il doppia frizione assicura cambi marcia più veloci dell'automatico tradizionale, a vantaggio del comfort, migliorando i consumi e le emissioni, soprattutto se le frizioni sono a secco. Un fattore fondamentale per affrontare gli ambiziosi obiettivi fissati dall'amministrazione americana in tema di "miles per gallon" e CO2 emessa. Anche in questo caso l'America dell'Automobile dovrà dire grazie all'Europa dalla quale vuole apprendere come consumare meno, ma senza rinunciare al comfort. Il caso della smart dimostra però come tra Vecchio e Nuovo Continente ci siano ancora differenze nei gusti dell'utenza e che i costruttori non possono ignorarle, ma anche che ormai esistono soluzioni tecniche in grado di soddisfare tutti, coniugando piacere di guida, secondo i gusti tipici, e rispetto delle normative vigenti.

Galleria fotografica - smart fortwo cabrio 2010Galleria fotografica - smart fortwo cabrio 2010
  • smart fortwo cabrio 2010 - anteprima 1
  • smart fortwo cabrio 2010 - anteprima 2
  • smart fortwo cabrio 2010 - anteprima 3
  • smart fortwo cabrio 2010 - anteprima 4
  • smart fortwo cabrio 2010 - anteprima 5
  • smart fortwo cabrio 2010 - anteprima 6
Galleria fotografica - smart fortwo Brabus 2010Galleria fotografica - smart fortwo Brabus 2010
  • smart fortwo Brabus 2010 - anteprima 1
  • smart fortwo Brabus 2010 - anteprima 2
  • smart fortwo Brabus 2010 - anteprima 3
  • smart fortwo Brabus 2010 - anteprima 4
  • smart fortwo Brabus 2010 - anteprima 5
  • smart fortwo Brabus 2010 - anteprima 6

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , Smart , dall'estero


Top