dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 17 agosto 2010

Rc Auto low cost: tutto in regola?

Se vi sembra troppo economica, verificate che la vostra Assicurazione esista

Rc Auto low cost: tutto in regola?

La crisi porta a risparmiare su tutto, anche sulla polizza Rc auto, sempre più salate. Il guaio è che, andando a caccia di Rca ultra low cost, si corre il rischio di cadere in qualche trappola: è il caso delle Compagnie "fantasma", Assicurazioni cioè che esistono davvero, ma non sono autorizzate a rilasciare Rca in Italia. Con nomi che suonano bene (simili a quelli di altre Imprese più note) e soprattutto con prezzi bassissimi, risultano allettanti ed esiste chi ci casca, stipulando polizze inesistenti. Risultato, si circola senza copertura assicurativa.

DOPPIO CONTROLLO
Quello delle Compagnie "fantasma" è un fenomeno che ha avuto inizio nel 2000, proprio in coincidenza con la recessione. Se una volta di consigliava, a chi doveva mettersi in viaggio, di controllare la presenza dei documenti di viaggio, coi tempi che corrono è meglio suggerire anche di dare un occhio alla reale esistenza della polizza a basso costo. Infatti, se la Rca manca e si causa un incidente, si è interamente responsabili dei danni, che vanno pagati all'altro guidatore coinvolto nel sinistro: in caso di ferite gravi, sono in ballo decine, se non centinaia di migliaia di euro. In più, l'articolo 193, comma 2, del Codice della strada punisce la guida senza Rc auto con 779 euro di multa e con la confisca del veicolo, che diventa di proprietà dello Stato.

COME TUTELARSI
Se sospettate che la vostra Assicurazione non esista e che siate vittime di un reggiro, c'è solo un modo per verificarlo: contattare l'Isvap (vigila sulle Assicurazioni) al numero 06 42133000.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , assicurazioni


Top