dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 11 agosto 2010

Viaggi e cellulare non van d’accordo

Mentre si guida, permessi solo vivavoce e auricolare

Viaggi e cellulare non van d’accordo

Lo sanno tutti che guidare col cellulare in mano costa 148 euro di multe, più cinque punti-patente (articolo 173 del Codice della Strada). Magari è meno noto che scatta la sospensione della patente da uno a tre mesi (decide il Prefetto) in caso di recidiva, cioè d'identica infrazione nel corso di un biennio. Ma se, tutto sommato, le multe non fanno paura perché i controlli non sono numerosi, ci sono altri dati che devono indurre a non guidare col cellulare in mano, a maggior ragione durante i viaggi estivi, quando la concentrazione sul traffico veicolare deve restare elevata: nel 2008, si sono verificati 3,7 milioni di sinistri; e metà degli italiani (secondo una recente indagine della Fondazione Ania sulla sicurezza) ammette di avere avuto un incidente dovuto alla distrazione, dovuta soprattutto alla guida col cellulare. Generalmente, sono i più giovani (tra i 18 e i 24 anni) a scrivere Sms mentre sono al volante.

IL TEST AUTOSTRADA
È stato calcolato che, in autostrada e quindi a velocità sostenuta, prendere in mano il cellulare per vedere chi sta chiamando porta a percorrere oltre 90 metri senza guardare se ci si mettono solo tre secondi e si procede a 110 km/h. La distrazione chiaramente aumenta alla velocità consentita dal nostro Codice della strada: 130 km/h. Va infatti ricordato questo: la mano che stringe il telefono non può impugnare il volante; inoltre, c'è una posizione scomoda di tensione della spalla. È, secondo recenti ricerche, come guidare ubriachi. E comunque, anche con il vivavoce o l'auricolare, occhio alla distrazione per rispondere a una chiamata.

OBAMA DICE NO
Addirittura, il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama ha proibito ai dipendenti federali di inviare sms mentre sono alla guida: parlando al cellulare si aumenta di quattro volte il rischio di commettere incidenti. Meglio farlo da fermi. In Italia (come all'estero), se proprio occorre utilizzare il telefono, è possibile farlo durante la fermata o la sosta, anche se effettuata su carreggiata o corsia di emergenza.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , codice della strada , sicurezza stradale


Top