dalla Home

Curiosità

pubblicato il 5 agosto 2010

Una Mitsubishi iMiEV ai servizi sociali milanesi

Per il mese di agosto la piccola elettrica dà una mano agli anziani

Una Mitsubishi iMiEV ai servizi sociali milanesi
Galleria fotografica - Mitsubishi i-MiEVGalleria fotografica - Mitsubishi i-MiEV
  • Mitsubishi i-MiEV: test in esclusiva - anteprima 1
  • Mitsubishi i-MiEV: test in esclusiva - anteprima 2
  • Mitsubishi i-MiEV: test in esclusiva - anteprima 3
  • Mitsubishi i-MiEV: test in esclusiva - anteprima 4
  • Mitsubishi i-MiEV: test in esclusiva - anteprima 5
  • Mitsubishi i-MiEV: test in esclusiva - anteprima 6

Per tutto il mese di agosto 2010 una vettura elettrica Mitsubishi iMiEV è a disposizione del Centro Servizi Sociali del Comune di Milano, che nel corso di questo progetto estivo sperimentale potrà valutare i vantaggi e gli eventuali problemi derivanti dall'utilizzo quotidiano di una compatta auto a batterie.

L'unione degli obiettivi sociali e ambientali e la promozione della mobilità elettrica sono stati gli obiettivi principali dei promotori dell'iniziativa: Mitsubishi Motors Automobili Italia, A2A e Comune di Milano. Scopo della Casa nipponica è quello di dimostrare la facilità e praticità di utilizzo della 4 posti elettrica che avrà il suo lancio europeo al prossimo Salone di Parigi e che sarà in vendita a inizio 2011. Il Comune di Milano intende utilizzare la iMiEV per gli interventi a sfondo sociale legati al "Piano Anticaldo - Servizio Estate Amica 2010" che fino al 30 agosto si rivolge agli anziani con servizi di consegna pasti, accompagnamento e spesa a domicilio.

Per i servizi di ricarica elettrica l'iniziativa si appoggia alla A2A, azienda di distribuzione dell'energia elettrica nei comuni di Milano e Brescia già coinvolta nel programma elettrico di Renault-Nissan. Tramite la sua rete di punti di ricarica (colonnine), la multiutility lombarda dell'energia vuole arrivare a coprire infatti 270 punti dislocati nelle due città (200 a Milano e 70 a Brescia), arrivando ad installare 150 colonnine a disposizione nei luoghi pubblici e 120 postazioni in aree private.

La Mitsubishi iMiEV messa a disposizione del Centro Servizi Sociali del Comune di Milano è l'unico al momento disponibile in Italia ed ha ancora guida a destra, per cui si è reso necessario un breve periodo di istruzione per gli operatori sociali. La piccola EV nipponica rientra nel programma "Mitsubishi Motors Group Environmental Vision 2020" che si pone come meta fra dieci anni un volume produttivo costituito al 20% da automobili elettriche. Il primo frutto concreto di questa strategia a lungo termine si chiama quindi iMiEV, che con una potenza di 64 CV, una velocità massima di 30 km/h, un'autonomia di 160 km con "un pieno" delle batterie al litio e 30 minuti per la ricarica rapida (80%), si propone come la prima EV commercializzata su larga scala.

Galleria fotografica - Prime foto della Mitsubishi i MiEV di serieGalleria fotografica - Prime foto della Mitsubishi i MiEV di serie
  • Prime foto della Mitsubishi i MiEV di serie - anteprima 1
  • Prime foto della Mitsubishi i MiEV di serie - anteprima 2
  • Prime foto della Mitsubishi i MiEV di serie - anteprima 3
  • Prime foto della Mitsubishi i MiEV di serie - anteprima 4
  • Prime foto della Mitsubishi i MiEV di serie - anteprima 5
  • Prime foto della Mitsubishi i MiEV di serie - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , Mitsubishi , auto giapponesi , auto elettrica , milano


Top