dalla Home

Curiosità

pubblicato il 3 agosto 2010

Toyota registra il nome Supra

Il passo sarebbe propedeutico al ritorno della supersportiva giapponese

Toyota registra il nome Supra
Galleria fotografica - Toyota Supra (1996-2002)Galleria fotografica - Toyota Supra (1996-2002)
  • Toyota Supra (1996-2002) - anteprima 1
  • Toyota Supra (1996-2002) - anteprima 2
  • Toyota Supra (1996-2002) - anteprima 3
  • Toyota Supra (1996-2002) - anteprima 4
  • Toyota Supra (1996-2002) - anteprima 5
  • Toyota Supra (1996-2002) - anteprima 6

Toyota ha registrato il nome Supra mettendolo al sicuro da altri utilizzi e, evidentemente, per applicarlo presto a una sportivo prevista nel futuro. Lo rivela il mensile americano Car and Driver che ha scoperto le carte con le quali il 16 luglio la casa giapponese ha inoltrato la richiesta all'ufficio statunitense dei brevetti e dei marchi commerciali. I diritti sul nome Supra erano infatti scaduti nel 2006, ovvero 4 anni dopo la fine della produzione della sportiva che, nella sua ultima versione, aveva un sofisticato 6 cilindri in linea 3 litri con sovralimentazione sequenziale con 320 CV.

Solo qualche giorno fa era stato lo stesso Akio Toyoda, presidente di Toyota Motor Corporation, a dichiarare che gli sarebbe piaciuta una nuova Supra, ma anche che le esigenze della compagnia non l'avrebbero permesso con ogni probabilità. Questo vuol dire allora che la Toyota ci ha ripensato? Motor Trend lo ha chiesto agli stessi portavoce della casa giapponese ricevendone una risposta interlocutoria. La registrazione del nome? Routine, aggiungendo che questa misura potrebbe essere utile per il futuro, ma certo la concomitanza tra l'atto formale compiuto da Toyota e le dichiarazioni del suo presidente fanno pensare che qualcosa sia in arrivo confermando alcune voci in merito.

Che si tratti della sportiva allo studio in collaborazione con Subaru e meglio nota con la sigla di FT-86? Improbabile. Per dimensioni e cilindrate dei motori, la nuova sportiva sarà più nello spirito della Celica (e non è escluso che anche in questo caso ci sia un revival), ma è anche vero che la casa di Nagoya ha presentato a Detroit nel 2007 la FT-HS, un concept di sportiva dalle forme molto grintose e propulsione ibrida con motore V6 3,5 litri a benzina ed elettrico dalla potenza complessiva di circa 400 CV.

L'ultima volta che si è sentito parlare della Supra è stato nel 2007 proprio con una versione ibrida da corsa che ha trionfato alla 24 ore di Tokachi facendone la prima auto ibrida auto ibrida ad aver vinto una competizione. Che sia anche questo un segno premonitore? Potrebbero bastare meno di due anni per avere la risposta...

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Curiosità , Toyota


Top