dalla Home

Attualità

pubblicato il 30 luglio 2010

Nuovo Codice della Strada… a spizzichi e bocconi

Non tutte le norme saranno effettive da subito: vediamo quali

Nuovo Codice della Strada… a spizzichi e bocconi

Se gli italiani hanno imparato a convivere con le rate dei debiti, non avranno difficoltà a digerire il Nuovo Codice della Strada, con le norme che diverranno effettive "a rate", un po' alla volta. Il 28 luglio scorso, è stato compiuto solo il primo passo: il Senato ha approvato il Disegno di legge sulla sicurezza stradale, che è divenuto Legge ed è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

SECONDO PASSO
Dopo la pubblicazione in Gazzetta, non tutte le norme del Codice della Strada saranno subito effettive. Fra quelle da applicare immediatamente, la tolleranza zero per i neopatentati in materia di alcol, e le nuove multe per gli eccessi di velocità: per chi oltrepassa il limite di oltre 40 km/h ma non oltre 60 km/h, verbale di 500 euro; per il superamento del limite di oltre 60 km/h, sanzione di 779 euro.
Tuttavia, ci sono norme per le quali occorre aspettare: per esempio, è già stata fissato un inizio per il limite di potenza. Infatti, chi conseguirà la patente B per le auto dal 180° giorno di entrata in vigore delle norme, per un anno non potrà guidare macchine con potenza specifica superiore a 55 kW/t; e comunque con un tetto generale di 70 kW. Grosso modo, la regola sarà quindi effettiva da metà febbraio 2011: chi conseguirà la patente B per le vetture da quella data, per un anno non potrà mettersi al volante di veicoli "potenti".

GUIDA A 17 ANNI? ASPETTA...
Esiste poi un terzo passo: riguarda le regole del nuovo Nuovo Codice della Strada che attendono un successivo Decreto ministeriale per diventare effettive. È il caso della guida a 17 anni (anziché a 18) col foglio rosa. Serve un regolamento applicativo che specifichi quanto indicato nella Legge.
Solo da quel momento, il 17enne con la patente A (quella per le moto) potrà guidare l'auto. L'attesa potrebbe essere lunghissima, magari mesi: se si considera che il nuovo Codice della strada doveva arrivare a Pasqua 2009, non c'è da essere fiduciosi. Comunque, il 17enne patentato A per le moto dovrà avere accanto un esperto, con la patente B per le auto da almeno 10 anni, dopo averlo designato (e non potrà sostituirlo con un'altra persona): il Decreto stabilirà cosa va scritto nel foglio rosa. Il 17enne deve prima aver fatto un corso pratico in autoscuola di 10 ore: anche questo va definito meglio.
Potrà guidare auto col limite di potenza di cui sopra, con il contrassegno "GA" ("guida accompagnata") e senza altri passeggeri oltre al guidatore esperto. E occhio: per i 17 anni col foglio rosa che guidano senza senza l'accompagnatore designato, multa di 389 euro più fermo amministrativo dell'auto per tre mesi.

Iscriviti alla Community

Scrivi un commento

Condizioni d'uso
Top