dalla Home

Curiosità

pubblicato il 2 agosto 2010

Ferrari P 4/5 Competizione: inizia la costruzione

Pubblicate le prime foto in Rete dello “stato lavori”

Ferrari P 4/5 Competizione: inizia la costruzione

Jim Glickneaus l'aveva promesso. Il noto collezionista americano, grande appassionato di Ferrari e già proprietario di alcune auto di grande valore storico e collezionistico (tra cui la più vecchia Ferrari esistente, una 166 SC del '47, un'altrettanto preziosa 330P4 del '67, una Lola T70 e una Ford GT40) è andato improvvisamente alla ribalta allorché decise di farsi ricarrozzare la sua Ferrari Enzo, direttamente dalla Pininfarina, con le forme della gloriosa 330P4, una delle Rosse da competizione più famose della storia. La sua Ferrari P4/5 divenne da subito un oggetto di culto tra gli appassionati.

Glickenhaus non si fermò qui e, dopo qualche tempo, iniziò a far circolare la voce di una sua intenzione di realizzare un'altra eccezionale fuori serie su base Ferrari: una P4/5 Competizione per la 24 Ore del Nurburgring del 2011, categoria EXP1. Lo scorso autunno iniziarono a girare per la rete i primi disegni della vettura, accompagnati da continue conferme dell'imprenditore americano sulla consistenza del progetto.

INIZIA LA COSTRUZIONE
Sono state diffuse su un forum Ferrari molto ben frequentato, dallo stesso Jim Glickenhaus,le prime immagini "reali" del progetto P4/5 Competizione, fino a questo momento suffragato solo da tante belle (ma pur sempre inconsistenti) parole. L'esclusiva "one-off" è attualmente seguita, nel suo sviluppo, da LM Gianetti e NTechnologies, sotto la direzione di Paolo Garella. Le immagini ritraggono alcune fasi preparatorie della costruzione della vettura in officina.
Da un punto di vista procedurale,le sospensioni e il gruppo moto propulsore verranno prelevate da una Ferrari F430 GT2 e installato nel corpo vettura di una 430 Scuderia. Quindi si procederà all'installazione della meccanica sulla scocca di una 430 Scuderia strettamente stradale, di proprietà dello stesso Glickenhaus. (nelle immagini si può notare l'originale targa "P 45 C" sagace traccia della predestinazione della berlinetta di Maranello agli scopi del suo proprietario). Infine, i pannelli di carrozzeria verranno sostituiti con altrettanti nuovi secondo le specifiche del design della P4/5.

DALLE CORSE ALLA STRADA
Intervistato da un magazine inglese, Glickenhaus ha dichiarato che la sua creatura non avrà la breve vita di una macchina da corsa: poco ma intenso sfruttamento in gara per poi essere parcheggiata nella collezione. Verrà omologata come vettura stradale e utilizzata dal suo proprietario per i "normali" spostamenti in giro per il mondo.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Curiosità , Ferrari


Top