dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 17 gennaio 2006

Audi Roadjet Concept

Audi Roadjet Concept
Galleria fotografica - Audi RoadjetGalleria fotografica - Audi Roadjet
  • Audi Roadjet - anteprima 1
  • Audi Roadjet - anteprima 2
  • Audi Roadjet - anteprima 3
  • Audi Roadjet	   - anteprima 4
  • Audi Roadjet - anteprima 5
  • Audi Roadjet - anteprima 6

Tra le regine del Salone di Detroit 2006, Roadjet merita sicuramente particolare attenzione. Questa Concept Car prefigura infatti il nuovo corso stilistico di Audi e rappresenta una vera e propria anticipazione di come potrebbero essere le future A3 ed A4 .

Lo stile della Casa di Ingostadt lanciato con l'ultima serie di A6 e A8 e caratterizzato dalla calandra "single frame", continua ad evolversi senza stravolgimenti, guadagnando però in termini di appeal. La Roadjet è stata concepita come una berlina coupè a quattro porte, un concetto molto attuale che Audi ha scelto per sviluppare nuovi aggiornamenti del proprio family feeling, sia dal punto di vista estetico che da quello funzionale-tecnologico.

Nonostante le dimensioni importanti (4,70 m, 10 cm in più dell'attuale A4) la linea appare incredibilmente dinamica e tesa, ma allo stesso tempo solida e rassicurante. Anteriormente spicca l'immancabile frontale con la tipica calandra, in questo caso coronata da due ampie prese d'aria e dai nuovi gruppi ottici dal design molto aggressivo.
Lateralmente la linea filante che corre sopra il longherone si prolunga fino alla parte posteriore. I grandi passaruota, il portellone trapezoidale e il diffusore centrale accentuano il carattere finemente sportivo della Roadjet.

Lunghezza a parte, le altre dimensioni della vettura, come l'altezza di 1,55 metri e il passo di 2,85 metri, rendono notevole lo spazio a disposizione dei quattro occupanti. Sempre più diffusa è infatti la tendenza di progettare interni con due soli sedili per fila, soluzione in grado di offrire abilità, confort e versatilità.
In caso di bisogno è prevista anche la possibilità di sfruttare i due sedili pieghevoli posti nel vano di carico; grazie alla regolazione elettrica del pianale, questo potrà essere stabilizzato su due livelli: uno più in alto ed uno più in basso, a seconda delle esigenze di carico.

L'impianto propulsivo altro non è che una versione evoluta dell'attuale 6 cilindri da 3,2 litri con iniezione diretta FSI. Grazie ad un collettore di aspirazione fisso e all'innovativo sistema di alzata delle valvole, il motore eroga una potenza di 300 CV a 7.000 giri e una coppia massima di 330 Nm a 4.500 giri.

Novità da primato per quel che concerne la trasmissione. Proprio con Roadjet, Audi ha finalmente accontentato la clientela più sportiva che da tempo richiedeva l'abbinamento della trazione quattro al cambio DSG a doppia frizione.

Tecnologicamente, due sono le innovazioni sperimentali che rendono Roadjet Concept ancora più unica.
La prima, denominata "drive select", consente al guidatore di preselezionare diverse regolazioni della vettura: "comfort", "dynamic" e "sport", modalità in grado di cambiare la risposta di sterzo, ammortizzatori e cambio, oltre all'erogazione del motore.

Altra new entry, riguardante però sicurezza e connettività, è rappresentata dal sistema "car-to-car communication". Roadjet infatti è il primo veicolo a testare questo apparato che, messo a punto da vari costruttori, si basa sullo scambio di informazioni tra i veicoli che si spostano nel traffico e l'infrastruttura ambientale, tramite la rete WLAN.
Questa tecnologia, destinata a divenire fruibile nel volgere di pochi anni, consente l'elaborazione dei dati relativi al flusso del traffico in tempo reale, contribuendo a non appesantire le arterie stradali specialmente nelle ore di punta. Allo stesso modo il sistema propone tragitti alternativi in caso che, in quel tratto di strada, si sia appena verificato un incidente.
Grazie a "car-to-car communication" sarà inoltre possibile facilitare le operazioni di ricerca parcheggio: non solo identificherà un parcheggio libero prima di giungere a destinazione, ma sarà anche in grado di prenotarlo, evitando i soliti scambi di opinione con altri contendenti...

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Audi


Top