dalla Home

Mercato

pubblicato il 30 luglio 2010

Jeep Grand Cherokee: debutto europeo nel 2011

Lancio rinviato a causa della grande richiesta negli USA

 Jeep Grand Cherokee: debutto europeo nel 2011
Galleria fotografica - Nuova Jeep Grand CherokeeGalleria fotografica - Nuova Jeep Grand Cherokee
  • Nuova Jeep Grand Cherokee - anteprima 1
  • Nuova Jeep Grand Cherokee - anteprima 2
  • Nuova Jeep Grand Cherokee - anteprima 3
  • Nuova Jeep Grand Cherokee - anteprima 4
  • Nuova Jeep Grand Cherokee - anteprima 5
  • Nuova Jeep Grand Cherokee - anteprima 6

L'arrivo sui mercati europei della nuova Jeep Grand Cherokee, previsto inizialmente per la fine del 2010, è stato rinviato ai primi mesi del 2011 a causa della massiccia richiesta da parte del mercato USA. Secondo quanto riportato da Automotive News, lo stabilimento Jeep di Detroit aveva già avviato il 12 luglio scorso la linea produttiva della versione export per l'Europa, ma l'avvio delle prime spedizioni verso il vecchio continente è stato bloccato per far fronte ai numerosi ordinativi raccolti sul mercato interno. Della nuova Jeep Grand Cherokee è prevista una produzione 2010 di ben 136.000 pezzi.

Questo avvio travolgente della commercializzazione di Jeep Grand Cherokee potrebbe spingere i vertici della nuova proprietà Fiat-Chrysler ad attivare un terzo turno di lavoro sulle linee della rinnovata fuoristrada americana, dopo i 1.080 lavoratori assunti per il secondo turno avviato il 19 luglio scorso. Elementi chiave in questa delicata fase iniziale sono la disponibilità del motore Diesel "obbligatorio" in Europa e la necessità di riorganizzare la rete di vendita Jeep secondo le migliori sinergie con l'attuale network di Fiat Group.

Riguardo al propulsore a gasolio, un 3.0 V6 da 225 CV prodotto dall'italiana VM di Cento (FE), si sa che i test di prestazioni ed emissioni cominceranno in settembre. Compito di Marchionne e della sua squadra di manager sarà invece quello di riportare in alto le vendite di Grand Cherokee in Europa, scese nel 2009 alla magra cifra di 4.469 esemplari (-49%). Il nuovo modello non potrà più contare, come il precedente, sulla produzione austriaca di Magna Steyr a Graz e grande attenzione dovrà essere posta nella preparazione dei dealer del Gruppo Fiat, praticamente digiuni di fuoristrada e SUV di queste dimensioni.

Autore:

Tag: Mercato , Jeep , auto americane


Top