dalla Home

Novità

pubblicato il 27 luglio 2010

Audi A7 Sportback

Svelata l’antagonista della Mercedes CLS. Arriva a fine anno

Audi A7 Sportback
Galleria fotografica - Audi A7 SportbackGalleria fotografica - Audi A7 Sportback
  • Audi A7 Sportback - anteprima 1
  • Audi A7 Sportback - anteprima 2
  • Audi A7 Sportback - anteprima 3
  • Audi A7 Sportback - anteprima 4
  • Audi A7 Sportback - anteprima 5
  • Audi A7 Sportback - anteprima 6

Sono stati tolti tutti i veli alla Audi A7, la vettura con la quale la casa di Ingolstadt entra nel segmento delle coupé a 4 porte di grandi dimensioni lanciando la propria sfida alla Mercedes CLS la cui seconda generazione è attesa per il Salone di Parigi (2-17 ottobre), manifestazione nella quale le due tedesche si troveranno l'una di fronte all'altra. A dire il vero una differenza tra Audi A7 e Mercedes CLS c'è ed è il portellone ad apertura elettrica che rende la prima assai più GT e meno coupé insieme a una forma generale della carrozzeria che dovrebbe assicurare un'abitabilità migliore.

IL 20% IN ALLUMINIO E TANTO SPAZIO
Lunga 4,97 metri, alta 1,42 metri e larga 1,91 metri, la A7 ha un passo di 2,91 metri, l'A7 ha una scocca per il 20% in alluminio (sospensioni, paratie, cofani, portiere, strutture trasversali della scocca), particolare che la accosta alla Porsche Panamera, anch'essa costituita per il 20% del metallo leggero, e che le rende presumibilmente parenti strette anche perché le dimensioni sono molto simili. Molto italiano e anche britannico lo stile che ricorda alcune Maserati e Aston Martin degli anni '60-'70, ma molto efficiente dal punto di vista aerodinamico (cx di 0,28) e anche per lo spazio interno visto che il bagagliaio è da 535 litri che crescono a 1.390 abbattendo il divano posteriore con un vano di carico assai regolare.

ELETTRONICA A GO-GO
L'abitacolo ha uno stile sportivo, più pulito e semplice delle ultime Audi, con la plancia avvolgente e una dotazione di elettronica di prim'ordine come il sistema MMI (disponibile con schermo da 6,5 o 8 pollici) con touchpad, il navigatore satellitare collegato a Google Maps attraverso rete UMTS e l'impianto audio Bang&Olufsen con 15 altoparlanti e 1.300 watt. Tra i sistemi di assistenza al guidatore c'è il cruise control adattativo con funzione stop&go da 0 a 250 km/h integrato con il sistema Pre Sense che ha debuttato sulla A8, quello che monitora l'angolo cieco e anche la telecamera che serve al sistema per evitare il cambio di corsia involontario e che riconosce alcune tipologie di segnali e le proietta sulla strumentazione e sull'head-up display, per la prima volta su un'Audi. L'A7 ha anche il sistema di parcheggio semiautomatico che, oltre che negli spazi allineati funziona anche in quelli perpendicolari alla strada e a lisca di pesce.

MOTORI TUTTI V6
Interessante anche la parte meccanica con tre motori e due sistemi di trasmissione, tutti V6 ad iniezione diretta, con stop&start e con sofisticati sistemi per la gestione dell'energia termica e di quella cinetica in rilascio per avere la massima efficienza. Due i benzina: il primo è un 2,8 litri con sistema di fasatura e alzata variabili delle valvole che eroga 204 CV a 5.250 giri/min e 280 Nm tra 3.000 e 5.000 giri/min, il secondo è il noto 3 litri con compressore volumetrico che qui eroga 300 CV tra 5.250 e 6.500 giri/min e 440 Nm tra 2.900 and 4.500 giri/min. Con questo motore la A7 chiude lo 0-100 km/h in 5,6 secondi. Entrambi sono accoppiati con cambio S Tronic a doppia frizione con 7 rapporti e trazione integrale di nuovo tipo, con giunto centrale a corona al posto del Torsen come sulla nuova RS5, arricchito di una funzione di regolazione della coppia su ogni ruota attraverso i freni che dovrebbe migliorare la stabilità e la direzionalità della vettura.

IL DIESEL E UN NUOVO RECORD DI EFFICIENZA
Il terzo propulsore è naturalmente un Diesel, il V6 3 litri disponibile in due versioni: la prima ha 245 CV a 4.000-4.500 giri/min e 500 Nm tra 1.400 e 3.250 giri/min con l'accoppiata cambio S Tronic e trazione integrale, la seconda da 204 CV a 3.750-4.500 giri/min. Per quest'ultima ci sono due soluzioni per la trasmissione: una analoga alle altre motorizzazioni - e in questo caso la coppia è di 450 Nm 1.400 e 3.250 giri/min - e una con la sola trazione anteriore e cambio Multitronic a variazione continua - e in questo caso la coppia è limitata a 400 Nm - con la quale la A7 consuma 5,1 litri/100 km per emissioni di 139 g/km di CO2 pur raggiungendo 234 km/h e accelerando da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi. Insomma, un vero e proprio record in termini di efficienza, grazie anche al peso inferiore ai 1.700 kg, con il quale tutti dovranno confrontarsi.

AUTOTELAIO ELETTRONICO
A livello telaistico, le sospensioni anteriori sono a doppio braccio oscillante, quelle posteriori a bracci trapezoidali con ammortizzatori a controllo elettronico e, optional, molle pneumatiche. Novità anche per lo sterzo, ad assistenza elettromeccanica per ridurre i consumi. Con l'Audi Drive Select si potrà regolare la dinamica della vettura su tre posizioni prestabilita e su una personalizzabile. Le ruote disponibili avranno diametro compreso tra 18 e 20 pollici.

IN AUTUNNO DA 52 MILA EURO
L'arrivo della A7 nei concessionari è previsto entro la fine dell'anno con un prezzo di listino che, almeno in Germania, dovrebbe partire da 51.650 euro, una quotazione che dovrebbe essere mantenuta grosso modo anche in Italia. Naturalmente sono previsti altri motori in futuro, dai V8 e V10 per le versioni S7 e RS7 fino a un'ibrida con motore 4 cilindri che dovrebbe portare i livelli di efficienza della A7 a livelli ancora più avanzati.

Scheda Versione

Audi A7 Sportback
Nome
A7 Sportback
Anno
2010 - F.C.
Tipo
Premium
Segmento
superiore
Carrozzeria
3 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Novità , Audi


Top