dalla Home

Motorsport

pubblicato il 25 luglio 2010

F1, Hockenheim, Gara: doppietta Ferrari

Fernando Alonso davanti a Felipe Massa

F1, Hockenheim, Gara: doppietta Ferrari

Il dominio delle Rosse in Germania è iniziato subito: Sebastian Vettel è scattato malissimo complicandosi la vita per l'ansia di proteggersi da Alonso dando così strada anche a Felipe Massa che lo seguiva e che, con pista libera, ha preso subito la testa per una lunga cavalcata seguito da vicino dal compagno di squadra Fernando Alonso.

La doppietta Ferrari si è quindi concretizzata, ma con i due piloti a posizioni invertite. Questo spiega i musi lunghi dei due galletti rossi al traguardo quando la festa avrebbe dovuto essere contagiosa. Tutto è successo al 49° giro: all'uscita di una curva Massa evita platealmente di accelerare dando via libera ad Alonso. E' evidente che ha ricevuto un ordine dai box e che questo ordine non lo ha proprio digerito, però si è fatto da parte accettando la situazione più vantaggiosa per la squadra. La manovra non toglie però nulla alla superiorità complessiva mostrata dalle monoposto di Maranello, pur se Vettel, dopo l'errore iniziale è risalito con grande caparbietà fino a terminare in scia a Massa.

Dopo i primi tre c'è il vuoto, con le due McLaren decisamente meno competitive. Lewis Hamilton e Jenson Button sono arrivati in scia tra loro, e hanno fatto segnare tempi identici, a riprova che il potenziale dei loro mezzi in questo Gran Premio era buono ma non ottimo in chiave vittoria.
Mark Webber ha sofferto con temperature alte, alternando giri molto veloci ad altri chiaramente in difesa per non compromettere punti iridati importanti e preziosi. A Webber succede spesso: gare straordinarie e gare sottotono per ragioni diverse, ma in ottica mondiale l'australiano rimane in corsa con intatte ambizioni.

Gli altri sono finiti tutti doppiati e questo la dice lunga su come si stiano profilando due differenti campionati, anche perché la Renault e peggio ancora la Mercedes non infilano mai due gare con la stessa competitività.

Autore: Redazione

Tag: Motorsport , Ferrari


Top