dalla Home

Mercato

pubblicato il 19 luglio 2010

Baojun è il nuovo marchio cinese di GM

SAIC, GM e Wuling: dai veicoli commerciali alle automobili

Baojun è il nuovo marchio cinese di GM

La nascita di un nuovo marchio automobilistico, per quanto oggi rara sui mercati occidentali, è abbastanza diffusa in Cina e nei cosiddetti paesi emergenti. Ultimo esempio in tal senso arriva proprio dalla Repubblica Popolare Cinese, dove la joint venture SAIC-GM-Wuling (SGMW) ha appena lanciato il marchio Baojun. Sotto il nome di SGMW Baojun nascerà una nuova autovettura economica destinata all'utilizzo privato e commercializzata attraverso la già esistente rete di veicoli commerciali leggeri. L'ambizioso progetto si basa su un accordo stretto nel 2002 fra i tre produttori e concretizzarsi nel 2009 in oltre 1 milione di veicoli venduti sul mercato locale.

Con il logo dell' "onorevole cavallo" (traduzione di Baojun) è pronta ad arrivare nelle concessionarie cinesi un'utilitaria sviluppata congiuntamente da General Motors e SAIC nel Pan Asia Technical Automotive Center (PATAC) di Shanghai. L'obiettivo annunciato dal direttore generale di SGMW, Shen Yang, è ambizioso e prevede la creazione di un marchio che unisca "qualità e bassi costi di gestione". Anche Kevin Wale, presidente di GM China, annuncia per le Baojun un ruolo "complementare rispetto alle Chevrolet" già vendute su questo mercato.

Autore:

Tag: Mercato , General Motors , auto cinesi


Top