dalla Home

Curiosità

pubblicato il 19 luglio 2010

La Toyota Prius a quota 200.000

In 10 anni e tre generazioni ha creato un nuovo segmento. E l'ibrido convince sempre più

La Toyota Prius a quota 200.000
Galleria fotografica - Toyota PriusGalleria fotografica - Toyota Prius
  • Toyota Prius - anteprima 1
  • Toyota Prius - anteprima 2
  • Toyota Prius - anteprima 3
  • Toyota Prius - anteprima 4
  • Toyota Prius - anteprima 5
  • Toyota Prius - anteprima 6

La Toyota Prius, la capostipite delle ibride, ha raggiunto il traguardo delle 200.000 unità vendute in Europa nel suo primo decennio di carriera. Lanciata in Giappone nel 1997, la prima generazione di Prius è diventata nel 2000 il primo veicolo ibrido prodotto in serie disponibile in Europa e nel corso dell'ultimo decennio il numero di paesi europei in viene distribuita è cresciuto da 13 a 38.

Per molti anni unica auto ibrida in commercio, la vettura giapponese ha conosciuto una popolarità sempre crescente. Nel maggio del 2008 le vendite avevano superato infatti quota 100.000 unità, ma negli ultimi due anni questo numero è raddoppiato, tanto che la Casa di Nagoya si aspetta che le vendite globali di Prius andranno a superare la soglia dei due milioni di unità per l'autunno del 2010. Nel corso delle sue tre generazioni la Prius è diventata sempre meno inquinante, ma sempre più potente, con una riduzione delle emissioni di CO2 del 26%, una riduzione del 23% dei consumi e un incremento della potenza pari al 30%, fino ai 136 CV e 89 g/km di CO2 del model year 2009.

E' stato soprattutto grazie alla Prius che il grande pubblico ha conosciuto le auto con trazione elettrica e termica: l'ibrido oggi non è più un mercato per pochi, ma una realtà in costante crescita che parallelamente all'offerta di Honda, si è dapprima allargato con l'arrivo delle "parenti" Lexus e solo dopo anni con l'arrivo di vetture ibride di altri marchi (come BMW, Mercedes e Volkswagen). Dieci anni fa chi acquistava la Prius della prima generazione era un pioniere attratto perlopiù dalla possibilità di mettersi alla guida di un'auto foriera di una grossa innovazione tecnologica, quasi fosse un concept. La seconda generazione piacque invece per tutte le tecnologie con cui era stata equipaggiata, all'epoca appannaggio di auto di nicchia, mentre i clienti della terza generazione riconoscono oggi la Prius come una vettura assolutamente normale (piace molto ai tassisti, ad esempio), pur apprezzando il suo design originale.

Galleria fotografica - Toyota Prius 2006Galleria fotografica - Toyota Prius 2006
  • Toyota Prius 2006 - anteprima 1
  • Toyota Prius 2006 - anteprima 2
  • Toyota Prius 2006 - anteprima 3
  • Toyota Prius 2006 - anteprima 4
  • Toyota Prius 2006 - anteprima 5
  • Toyota Prius 2006 - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , Toyota , auto ibride


Top