dalla Home

Eventi

pubblicato il 19 luglio 2010

Coppa d’Oro delle Dolomiti 2010

Fra i 120 equipaggi iscritti alla gara di regolarità ci sono anche giapponesi e argentini

Coppa d’Oro delle Dolomiti 2010

La Coppa d'Oro delle Dolomiti, gara di regolarità per auto d'epoca che si svolge sulle panoramiche strade delle omonime montagne fra Veneto e Trentino, è pronta a scatenare la voglia di guidare di ben 120 equipaggi proveneinti da tutto il mondo. Dal 2 al 5 settembre prossimi i paesaggi dolomitici faranno da scenario alla rievocazione storica di una delle più importanti gare di montagna del passato, con un percorso che prevede passi di oltre 2.000 metri d'altitudine e la partecipazione di alcune delle più belle vetture prodotte fino al 1961.

A riproporre lo spettacolare colpo d'occhio che ha caratterizzato la famosa corsa disputata fra il 1947 e il 1956 sono attese vetture uniche e dal grande palmarès agonistico come le Sport "barchetta" Ferrari 166 MM, Osca MT4, Maserati A6 GCS, Cisitalia 202 e Stanguellini 1100. Come ogni anno sarà ampia la rappresentanza di vetture della categoria Gran Turismo come Fiat 8V Zagato, Lancia Aprilia, Aurelia B20 e B24, Mercedes Benz 300 SL "Gullwing", Alfa Romeo Giulietta Sprint e Porsche 356, modello particolarmente rappresentato alla partenza di Cortina d'Ampezzo (BL). L'edizione 2010 della Coppa d'Oro delle Dolomiti vede crescere ulteriormente la presenza di iscritti stranieri, con 3 equipaggi provenienti dal Giappone e 3 dall'Argentina, e abbassarsi l'età media dei concorrenti, per la maggior parte compresi fra i 30 e i 35 anni.

Nel piano di gara, in partenza da Cortina il venerdì 3 settembre, è compreso un primo percorso verso Falzarego, valicando il Passo Valparola, il Passo Campolongo, Arabba, Passo Pordoi, Passo Fedaia e Malga Ciapela per il pranzo. I Serrai di Sottoguda e il Passo Giau riportano il gruppo di concorrenti a Cortina, da dove sabato 4 settembre si riparte per Forno di Zoldo, Ponte nelle Alpi, Nevegal, Valle del Miss, Cencenighe, Caprile, Passo Falzarego e Cortina. Una consolidata tradizione è anche quella del Trofeo Tag Heuer-Barozzi, assegnato sulla base dei risultati ottenuti nel corso della sfida di Domenica 5 settembre sul circuito cittadino del capoluogo ampezzano. Il Trofeo Pineider va invece al primo classificato nelle tre prove cronometrate scelte fra quelle della tappa di sabato 4 settembre.

Autore:

Tag: Eventi , auto storiche


Top