dalla Home

Mercato

pubblicato il 16 luglio 2010

Il mercato della Nuova Volvo S60

La berlina svedese sfida le altre medie premium

Il mercato della Nuova Volvo S60
Galleria fotografica - Nuova Volvo S60Galleria fotografica - Nuova Volvo S60
  • Nuova Volvo S60 - anteprima 1
  • Nuova Volvo S60 - anteprima 2
  • Nuova Volvo S60 - anteprima 3
  • Nuova Volvo S60 - anteprima 4
  • Nuova Volvo S60 - anteprima 5
  • Nuova Volvo S60 - anteprima 6

La nuova Volvo S60 sta arrivando nelle concessionarie italiane e le prevendite sono già partite in attesa del lancio commerciale previsto per il 25 e 26 settembre. Compito della berlina scandinava è quello di proporre un'alternativa moderna e credibile nel segmento delle medie premium, al momento dominato dalle tedesche. Audi A4, Mercedes Classe C e BMW Serie 3 sono infatti le rivali di mercato della nuova Volvo S60, prima a proporre contemporaneamente l'Advanced Stability Control per la gestione della stabilità, il City Safety che frena la vettura automaticamente davanti a un ostacolo e il Pedestrian Detection (opzionale) per il rilevamento e la frenata automatica di fronte ai pedoni.

Questa tipologia di vetture è particolarmente diffusa nell'ambito delle flotte aziendali e nei parchi auto delle società di noleggio, settori in cui la nuova Volvo S60 intende entrare con le attrattive di una linea moderna e fluente e motorizzazioni interesanti come i diesel 5 cilindri D3 e D5. L'unità a iniezione diretta di benzina 2.0 T può poi essere dotata del nuovo cambio automatico a doppia frizione Powershift a 6 marce. L'obiettivo di vendita in Italia della Volvo S60 si attesta intorno alle 1.000 untià, cifra destinata a raddoppiare nel 2011. Con una quota di mercato dello 0,92% in Italia (gennaio-giugno 2010) e una percentuale di vendite ai privati che è aumentata del 99%, la Volvo affronta la sfida delle aziende e del noleggio con l'esperienza di Volvo V50, nel primo semestre del 2010 venduta per il 28,5% a questi utilizzatori professionali.

La versione d'attacco, particolarmente interessante per le flotte, è la S60 D3 Kinetic che parte da 32.900 euro e con i suoi 163 CV si pone al livello di Audi A4 2.0 TDI 170 CV (34.960 euro), BMW 320d EfficientDynamics (36.650 euro) e Mercedes-Benz C 220 CDI BlueEFFICIENCY Classic (36.908 euro). Rispetto a queste concorrenti la svedese offre un prezzo inferiore, dotazioni di serie che includono climatizzatore automatico, controllo elettronico di stabilità e trazione e airbag laterali. A pagamento, come sulle omologhe tedesche, sono i cerchi in lega, i fari allo xeno, la vernice metallizzata, i sensori di parcheggio e i sedili anteriori a regolazione elettrica. Più adatte invece ad utilizzi di rappresentanza e dirigenziali sono invece la Volvo S60 2.0 T Powershift Summum e la T6 AWD Geartronic Summum. La prima offre un benzina da 203 CV abbinato al cambio automatico doppia frizione e all'allestimento più completo, con un prezzo di 42.150 euro allineato a quello dei già citati modelli teutonici. La T6, a 50.100 euro, rappresenta il top della gamma S60, offrendo in più il 3 litri turbo da 306 CV, trazione integrale permanente e un tradizionale cambio automatico 6 marce; anche nel caso della S60 T6, le varie Audi A4 V6 3.2, BMW 335i xDrive e Mercedes C350 propongono potenze simili e 4 ruote motrici a prezzi che variano da 48.100 a 52.110 euro.

Autore:

Tag: Mercato , Volvo


Top