dalla Home

Motorsport

pubblicato il 15 luglio 2010

Le nuove Indycar saranno Dallara

Le monoposto parmensi nella serie USA dal 2012 al 2015

Le nuove Indycar saranno Dallara

I telai della Indycar fino al 2015 saranno forniti dalla Dallara. La Indy Racing League ha appena ufficializzato il contratto che lega la Casa parmense dal 2012 al 2015 come fornitore della serie americana, l'unica che si disputa sia su circuiti stradali e cittadini che sugli ovali. La nuova monoposto sarà presentata alla 500 miglia di Indianapolis del 2011, in occasione del centenario della prima 500 Miglia (1911) e sarà consegnata a tutte le squadre interessate entro dicembre 2011. E' la quarta generazione di Indycar della Dallara, dopo quelle del 1997, del 2000 e del 2003. Il nuovo regolamento prevederà la possibilità di personalizzare, ad un costo predefinito e contenuto, l'aerodinamica da parte di teams, sponsors, costruttori, motoristi ed engineering, mentre lo chassis sarà quello firmato dalla Casa di Varano de' Melegari che costerà la metà di quelli attuali, sempre costruiti da Dallara: 349.000 dollari, praticamente circa il 45% in meno.

I prossimi motori (attualmente c'è solo l'Honda) invece potranno essere turbo fino a 6 cilindri con cilindrata massima di 2.4 litri e avranno potenze comprese fra 500 e 750 CV a seconda del circuito e un sistema "push to pass" in grado di fornire 100 CV aggiuntivi per favorire sorpassi e spettacolo. Come previsto dal capitolato, Dallara stabilirà una propria base di fronte allo storico circuito dell'Indiana Speedway. In questo nuovo stabilimento la casa parmense realizzerà le nuove vetture Indycar, gestirà servizi tecnici e commerciali e svilupperà un centro di ingegneria all'avanguardia abbinato ad un simulatore di ultima generazione, in cui piloti ed ingegneri potranno provare la nuova Indycar prima che venga costruita. 

Secondo Andrea Toso, responsabile in Dallara per le vetture Indycar: "per la nostra azienda è un eccezionale riconoscimento ricevere, al termine di un processo meticoloso e scrupoloso, l'incarico per produrre negli Stati Uniti la nuova Indycar. Abbiamo ora la responsabilità di raccogliere questa sfida e realizzare ad Indianapolis un centro di progettazione, ricerca e produzione d'avanguardia, ed una vettura che sintetizzi le conoscenze e le esperienze accumulate fino ad ora".

A conclusione, grande la soddisfazione dell'ing. Giampaolo Dallara: "La scelta fatta dal comitato ICONIC di indicare la Dallara come fornitore dei telai per la prossima generazione di Indycar mi riempie di orgoglio. Sento forte l'impegno per realizzare un prodotto all'altezza delle aspettative e che rafforzi la nostra immagine di costruttori di vetture veloci e sicure".

Autore:

Tag: Motorsport , auto italiane


Top