dalla Home

Home » Argomenti » Incentivi auto

pubblicato il 12 luglio 2010

Incentivi 2010: auto ancora escluse

La politica anti-smog incentiva i veicoli nuovi o Euro 5, ma è solo per i commerciali

Incentivi 2010: auto ancora escluse

Il Consiglio dei ministri approva su proposta del ministro dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, Stefania Prestigiacomo, un disegno di legge anti-smog che introduce in 15 Regioni e Province autonome "incentivi per l'acquisto di veicoli di nuova immatricolazione o classe di omologazione Euro 5" e c'è chi si lascia ingannare. Niente auto nel decreto che per un attimo ha fatto ben sperare le case automobilistiche, ma solo veicoli commericali leggeri. Il testo del ministero dell'Ambiente, varato in fretta e furia per evitare la maxi-multa dall'Unione europea (per via dello sforamento dei limiti delle polveri sottili presenti nell'aria), prevede incentivi solo per i veicoli commerciali classificati nella categoria N1 ed Euro 0.

Il bonus, ancora da quantificare, è inoltre accompagnato da una serie di divieti. Per combattere l'inquinamento gli autobus e i pullman (categorie M2 e M3) e i mezzi N2 e N3 (gli autocarri) con motorizzazioni Euro 1, Euro 2 ed Euro 3 senza Fap non potranno circolare dalle 7 alle 23 nelle aree in cui le polveri sottili (Pm10), negli ultimi tre anni hanno oltrepassato i limiti previsti. In pratica in 3mila comuni padani.

Autore:

Tag: Mercato , incentivi , inquinamento


Top