dalla Home

Motorsport

pubblicato il 11 luglio 2010

F1, Silverstone: vince Webber

Hamilton, arrivato secondo, allunga in classifica

F1, Silverstone: vince Webber

Mark Webber conquista la terza vittoria stagionale domaninando con la Red Bull il Gp di Gran Bretagna. L'australiano cancella il ricordo del botto di Valencia con una gara semplicemente perfetta: Mark, dopo una partenza perfetta, non è stato prendibile per nessuno, replicando con i fatti anche alle ingiustizie che avrebbe patito a favore di Vettel che ha beneficiato dell'unica ala nuova. "Qualcuno dall'alto mi ha aiutato - ha detto Webber - segno che le cosa vanno poi come devono andare. Sono partito bene e sono riuscito a prevalere su Sebastian..."

Al secondo posto Lewis Hamilton autore di una gara (pure questa) perfetta: ha raccolto il suo 32. podio in carriera, ma soprattutto ha consolidato la sua leadership in testa al mondiale nella gara di casa che sembrava stregata per la McLaren che aveva dovuto rinunciare al pacchetto di novità che avevano reso instabile la Mp4-25. A Silverstone la squadra di Woking ha dimostrato di essere la più reattiva alle difficoltà, perché ha raccolto un secondo posto con Lewis e un quarto con Button (partito dalla 14. posizione!), andando oltre le difficoltà con un lavoro proficuo in parallelo fra pista e la sede di Woking.

Grande delusione per la Ferrari fuori dai punti con Alonso e Massa. Lo spagnolo ha pagato un drive trough ingiusto: ha effettuato un sorpasso tagliando la chicane perché Kubica che era terzo lo aveva messo nell'erba. Nel giro in cui la direzione gara stava ordinando a Fernando di restituire la posizione alla Renault, Robert si è ritirato per la rottura della trasmissione. I commissari allora hanno trasformato la penalità in un drive through, senonché quando la Ferrari voleva rientrare ai box è uscita la safety car per i detriti persi in pista da De la Rosa e Charlie Whiting ha vietato alla F10 l'ingresso in pit lane perché ne avrebbe tratto vantaggio.

E' il segno evidente che la Ferrari è sotto attacco da parte della FIA: Charlie Wgiting ne ha fatta un'altra delle sue, proprio come a Valencia. Sarebbe ora che se ne andasse. La Ferrari oggi è stata spazzata via dal mondiale e questo episodio avrà un peso enorme sull'andamento della stagione.

Bene Rosberg terzo con la Mercedes, rispetto all'opaco Schumacher, nono (si riparla molto di Kimi Raikkonen...). Positivo anche il week end delle Williams a punti con Barrichello quinto e Hulkenberg decimo. Replica la positiva gara di Valencia anche Kobayashi che regala punti pesanti alla Sauber.

FORMULA 1, Silvertsone, 11/07/2010

La classifica finale
1. Mark Webber - Red Bull-Renault - 52 giri in 1.
2. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - +1"3
3. Nico Rosberg - Mercedes - +21"3
4. Jenson Button - McLaren-Mercedes - + 21"9
5. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth +31"4
6. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - +32"1
7. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault +36"7
8. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - +40"9
9. Michael Schumacher - Mercedes - +41"5
10. Nico Hulkenberg - Williams-Cosworth - +42"0
11. Vitantonio Liuzzi - Force India-Mercedes - +42"4
12. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - +47"6
13. Vitaly Petrov - Renault - +59"3
14. Fernando Alonso - Ferrari - +1'02"3
15. Felipe Massa - Ferrari - +1'07"4
16. Jarno Trulli - Lotus-Cosworth - +1 Giro
17. Heikki Kovalainen - Lotus-Cosworth - + 1 Giro
18. Timo Glock - Virgin-Cosworth - + 2 Giri
19. Karun Chandhok - HRT-Cosworth - + 2 Giri
20. Sakon Yamamoto - HRT-Cosworth - + 2 Giri

Autore: Franco Nugnes

Tag: Motorsport , formula 1 , piloti


Top