dalla Home

Mercato

pubblicato il 9 luglio 2010

Lamborghini investe ancora sulla fibra di carbonio

A Sant’Agata Bolognese apre l'Advanced Composite Structures Laboratory

Lamborghini investe ancora sulla fibra di carbonio
Galleria fotografica - Lamborghini Advanced Composites Research CenterGalleria fotografica - Lamborghini Advanced Composites Research Center
  • Automobili Lamborghini Advanced Composites Research Center - anteprima 1
  • Automobili Lamborghini Advanced Composites Research Center - anteprima 2
  • Automobili Lamborghini Advanced Composites Research Center - anteprima 3

Lamborghini scommette sulla fibra di carbonio anche in Italia. Dopo l'inaugurazione a Washington (USA) dell'Advanced Composite Structures Laboratory, la Casa del Toro ne ha annunciato la realizzazione anche presso la sede di Sant'Agata Bolognese. E' qui che verranno portate avanti le attività di ricerca sui metodi di progettazione e produzione di elementi in fibra di carbonio, una tecnologia che per il costruttore di auto supersportive "rappresenta il futuro". Stephan Winkelmann, Presidente e Amministratore Delegato di Automobili Lamborghini S.p.A., lo ha detto chiaramente: "Il parametro fondamentale delle vetture supersportive è e sarà il rapporto peso potenza, quindi, visto che c'è un limite all'incremento di potenza dovuto alle emissioni, occorre agire sulla riduzione del peso. L'utilizzo estensivo della fibra di carbonio, anche a livello strutturale, consentirà a Lamborghini di essere all'avanguardia". Si tratta dunque di una tecnologia chiave per le supersportive di domani, sempre più leggere e parche nei consumi ed emissioni di CO2 (si pensi all'odierna Gallardo LP 570-4 Superleggera).

Nel nuovo Advanced Composite Research Center di Lamborghini, che vanta molti anni di esperienza nel campo dei componenti in composito (il primo prototipo di telaio a base di fibra di carbonio fu realizzato nel 1983 per la Countach), lavora un team di 30 persone, tra ingegneri e tecnici, che produce componenti per vetture di tutte le forme e dimensioni. Sono inoltre costruiti prototipi, le relative attrezzature e sviluppati metodi produttivi di elevata qualità ed efficienza. All'interno del centro, gli ingegneri Lamborghini sono inoltre in grado di simulare non solo processi produttivi, ma anche crash test su strutture in fibra di carbonio molto complesse. Il livello di precisione raggiunto è garantito dall'utilizzo di raffinati sistemi sviluppati prevalentemente in azienda. Degne di nota sono le tecnologie "fuori autoclave", come ad esempio la tecnologia Resin Transfer Molding (RTM), che permette di compattare tramite alta pressione la struttura in fibra di carbonio, o la tecnologia RTM sottovuoto, in cui la resina è indotta nella fibra di carbonio tramite depressione.

Galleria fotografica - Lamborghini Gallardo LP 570-4 SuperleggeraGalleria fotografica - Lamborghini Gallardo LP 570-4 Superleggera
  • Lamborghini Gallardo LP 570-4 Superleggera - anteprima 1
  • Lamborghini Gallardo LP 570-4 Superleggera - anteprima 2
  • Lamborghini Gallardo LP 570-4 Superleggera - anteprima 3
  • Lamborghini Gallardo LP 570-4 Superleggera - anteprima 4
  • Lamborghini Gallardo LP 570-4 Superleggera - anteprima 5
  • Lamborghini Gallardo LP 570-4 Superleggera - anteprima 6

Autore:

Tag: Mercato , Lamborghini , produzione


Top