dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 5 luglio 2010

Renault DeZir concept

Debutterà a Parigi il concept che inaugura il nuovo corso di stile e di prodotto della Losanga

Renault DeZir concept
Galleria fotografica - Renault DeZir concept al Salone di Parigi 2010Galleria fotografica - Renault DeZir concept al Salone di Parigi 2010
  • Renault DeZir concept al Salone di Parigi 2010 - anteprima 1
  • Renault DeZir concept al Salone di Parigi 2010 - anteprima 2
  • Renault DeZir concept al Salone di Parigi 2010 - anteprima 3
  • Renault DeZir concept al Salone di Parigi 2010 - anteprima 4
  • Renault DeZir concept al Salone di Parigi 2010 - anteprima 5
  • Renault DeZir concept al Salone di Parigi 2010 - anteprima 6

Renault DeZir è il nome del concept che la Renault presenterà al prossimo Salone di Parigi (2-17 ottobre), un coupé sportivo 2+1 con motore elettrico che mostra un concentrato delle idee che troveremo sulle vetture con la Losanga dei prossimi anni e che saranno il frutto della matita di Laurens van den Acker, l'olandese subentrato nel settembre del 2009 a Patrick Le Quement alla guida del design Renault all'interno del quale cambierà anche il metodo di lavoro: un unico gruppo di lavoro metterà a punto ogni nuova vettura a partire dal concept fino alla prototipazione del veicolo da produrre in serie. Le tre parole d'ordine del nuovo stile sono "semplice", "sensuale" e "caldo" per una strategia di prodotto più ampia e basata sul ciclo di vita. In poche parole, la casa francese cercherà di dare ai propri clienti un modello per ogni momento tipico della propria vita: da quello della giovinezza e dell'innamoramento fino a quello della famiglia, della responsabilità e del lavoro, della maturità e della saggezza.

DEZEIR, LA PERSONIFICAZIONE DELL'INNAMORAMENTO
La DeZir è in questo senso la personificazione dell'innamoramento. Non a caso il suo colore è il rosso, simbolo di passione mentre la lettera Z si riferisce alle Zero emissioni date dal sistema di propulsione elettrico della quale il concept francese è dotata, composto da un motore in posizione centrare che eroga 110 kW e 226 Nm e una batteria agli ioni di litio da 24 kWh, sufficienti per un'autonomia di 160 km e ricaricabili in tre modi: 8 ore dalla presa di casa a 220 Volt, all'80% in 20 minuti dalle colonnine rapide a corrente trifase da 400 Volt ad elevato amperaggio, oppure con il Quick Drop, il sistema di sostituzione rapida della batteria che Renault sta studiando con Better Place. La trazione è posteriore, a controllo elettronico attivo per avere più trazione e direzionalità, e la scocca è in kevlar fissata su un telaio di tipo tubolare, proprio come la Megane Trophy da corsa dalla quale la DeZir prende anche le sospensioni a doppio triangolo sovrapposto. Con una costruzione così leggera (830 kg) e la coppia immediata del motore elettrico, le prestazioni promesse sono fulminee in accelerazione: 2 secondi per toccare i 50 km/h da fermo e 5 secondi per i 100 km/h. Simile a una vettura da corsa anche la gestione dell'energia accumulata in rilascio o in frenata che viene immagazzinata nella batteria e può essere richiamata per dare un boost aggiuntivo per qualche istante tirando una leva al volante.

UNO STILE "AERONAUTICO"
Dal punto di vista dello stile, i tratti salienti sono i fianchi rotondi, il passaggio morbido tra superfici concave e convesse, i gruppi ottici sottili e la calandra che gira intorno alla Losanga, segno che il marchio avrà sempre più spazio sul viso delle Renault future. Estremamente Accurata anche l'aerodinamica, ancora più vitale per le auto elettriche, con un Cx di 0,25 che le consente di raggiungere 180 km/h. Di ispirazione Audi R8 la fascia in color alluminio laterale con trama che ricorda le onde concentriche dell'acqua mentre assolutamente originale il sistema di apertura asimmetrico delle portiere: entrambe si sollevano, ma se quella lato guida è incernierata in avanti, quella del passeggero lo è all'indietro. All'interno il cockpit è di ispirazione aeronautica e la parte centrale della plancia è dominata da uno schermo a sfioramento dove si può governare il navigatore, che ottimizza i percorsi in base alle esigenze del guidatore, e il sistema audio studiato nientedimeno che con l'IRCAM (Institut de Recherche et Coordination Acoustique/Musique) fondato dal musicista contemporaneo Pierre Boulez in 1969. Appuntamento a Parigi.

Galleria fotografica - Renault DeZir conceptGalleria fotografica - Renault DeZir concept
  • Renault DeZir concept - anteprima 1
  • Renault DeZir concept - anteprima 2
  • Renault DeZir concept - anteprima 3
  • Renault DeZir concept - anteprima 4
  • Renault DeZir concept - anteprima 5
  • Renault DeZir concept - anteprima 6

Renault DeZir concept

L'auto elettrica del futuro secondo Renault si chiama DeZir concept, ovvero "Desiderio"...

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Prototipi e Concept , Renault , parigi , car design , auto elettrica


Top