dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 25 giugno 2010

ACEA: costruttori d'accordo sullo standard delle elettriche

Le specifiche comuni sono state presentate alla UE

ACEA: costruttori d'accordo sullo standard delle elettriche

I costruttori europei riuniti nell'ACEA (BMW, DAF, Daimler, FIAT, Ford, GM, Jaguar-Land Rover, MAN, Porsche, PSA, Renault, Scania, Toyota, Volkswagen e Volvo) sono d'accordo sulle specifiche tecniche comuni per le future auto elettriche e hanno sottoposto un documento comune all'attenzione degli organi della UE che stanno mettendo a punto la parte legislativa riguardante la standardizzazione e lo sviluppo delle reti di ricarica.

Le specifiche su cui sono d'accordo i costruttori europei "potrebbero - sostiene l'ACEA - formare le basi per uno standard globale", sulla falsariga di quanto sta accadendo in Giappone e Corea, dove i costruttori locali sono stati chiamati dalle autorità a dare il loro contributo nella definizione degli standard comuni per il mercato interno ed europeo.

Per il segretario generale dell'ACEA Ivan Hodac è "un passo importante verso la creazione di questo nuovo mercato. Vogliamo evitare situazioni in cui i clienti debbano trasportare un moltitudine di cavi per usare i loro veicoli elettrici in città, regioni e paesi diversi, come è successo per il mercato dei telefoni cellulari". Ci sarà da pazientare però, perché secondo l'ACEA un soluzione uniforme a tutte le vetture elettriche sul mercato arriverà nel 2017. Prima di allora si dovrà fare in modo che gli utenti possano utilizzare tutte i differenti connettori di ricarica sul mercato.

Autore:

Tag: Mercato , mobilità sostenibile , auto elettrica , unione europea


Top