dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 17 giugno 2010

Range Rover con un nuovo Diesel V8

Novità anche il cambio a 8 rapporti con comando a manopola e Terrain Response a cursore

Range Rover con un nuovo Diesel V8
Galleria fotografica - Range Rover 4.4 TDV8Galleria fotografica - Range Rover 4.4 TDV8
  • Range Rover 4.4 TDV8 - anteprima 1
  • Range Rover 4.4 TDV8 - anteprima 2
  • Range Rover 4.4 TDV8 - anteprima 3
  • Range Rover 4.4 TDV8 - anteprima 4
  • Range Rover 4.4 TDV8 - anteprima 5
  • Range Rover 4.4 TDV8 - anteprima 6

Range Rover avrà presto nel cofano un nuovo V8 Diesel 4,4 litri da 313 CV con sovralimentazione sequenziale che sostituisce il biturbo esistente 3,6 litri da 272 CV. Si tratta di una nuova unità Euro 5 che, per la prima volta su una Land Rover, adotta il nuovo cambio automatico a 8 rapporti fornito dalla ZF equipaggiato, così come accade già sulle Jaguar, di un comando a manopola che fuoriesce quando si accede nella vettura e levette sul volante per l'uso sequenziale. Per evitare confusioni, il comando del Terrain Response è sostituito da un cursore, una novità che dovrebbe essere presto patrimonio comune anche delle altre versioni.

IL V8 DIESEL 4,4 LITRI DA 313 CV VISTO DA VICINO
Il nuovo V8 con distribuzione bialbero per bancata e 32 valvole riprende dal V6 il basamento in ghisa grafitica, il sistema di alimentazione common rail a 2,000 bar con iniettori piezoelettrici a 8 fori e la sovralimentazione sequenziale nella quale c'è una piccola turbina a geometria fissa che funziona da sola fino a 2.400 giri/min, momento nel quale in 20 millesimi di secondo entra in azione una turbina più grande a geometria variabile pronta a fornire la pressione massima in soli 180 millisecondi fino al regime massimo. Per bilanciare in ogni momento la pressione di scarico tra le due bancate c'è un condotto di collegamento specifico. Questa nuova unità ha altre caratteristiche interessanti come le candelette ceramiche che consentono temperature superiori di 250 °C rispetto a quelle metalliche, un riscaldamento più veloce del doppio e per un tempo più lungo anche a -30 °C, caratteristiche che migliorano la prontezza e le emissioni all'avvio, ma anche una maggiore durata. Altre misure che migliorano l'efficienza sono la pompa carburante a portata variabile che sostituisce quella a portata fissa e, piuttosto che fornire sempre il massimo della pressione con la necessità di un impianto di recupero e raffreddamento, si limita al minimo indispensabile. Interessante anche il sistema di ricarica che si limita a riempire la batteria attivandosi preferibilmente solo in rilascio e utilizzandone fino all'80% allungandone così la vita. Questo V8 è inoltre il primo motore su una Land Rover a utilizzare olio a basso contenuti di solfati e fosfati che riducono la formazione di ceneri all'interno dei filtri antiparticolato e possono pertanto avere bassa viscosità (5W-30), fattore che diminuisce gli attriti interni del motore, soprattutto in fase di riscaldamento. A proposito di lubrificante, il nuovo disegno della testata ne favorisce il rapido deflusso verso la coppa, l'alloggiamento dell'EGR completo di scambiatore tra le bancate e infine la possibilità di fare il cambio direttamente dall'alto, aspirando quello esausto con una pompa. Per controllare il livello non c'è bisogno dell'asticella, c'è un sensore a ultrasuoni che segnala anche la necessità di rabbocchi.

LENTE D'INGRANDIMENTO SUL NUOVO CAMBIO A 8 RAPPORTI
Molto sofisticata anche la gestione del nuovo cambio a 8 rapporti. Oltre a dare il proprio contributo a comfort, prestazioni e consumi grazie al maggior numero di rapporti e alla loro maggiore estensione, il convertitore è tarato per bloccarsi in una gamma di situazioni più ampia del precedente 6 rapporti che equipaggia il resto della gamma Land Rover. La conformazione interna consente inoltre di cambiare aprendo solo due frizioni alla volta in soli 200 ms e di effettuare scalate multiple fino a 6 rapporti in un colpo solo. Inoltre, se nelle condizioni normali innesta il secondo rapporto per partire, qualora servisse maggiore energia per i servizi, come per il climatizzatore, o fosse in fase di riscaldamento con basse temperature esterne, parte invece dal primo rapporto.

LE PRESTAZIONI, IN NUMERI
Il nuovo V8 eroga 313 CV (+15%) da 3.750 a 4.000 giri/min e una coppia di 700 Nm (+9%) da 1.500 a 3.000 giri/min con un calo dei consumi del 18% e delle emissioni di CO2 da 294 a 253 g/km (-14%). La velocità massima cresce inoltre da 200 a 210 km/h con un tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h che passa da 9,2 a meno di 8 secondi. Insomma una Range Rover a tutto otto, ancora più ammiraglia delle fuoristrada. La commercializzazione comincia in autunno.

Range Rover 2011

Range Rover avrà presto nel cofano un nuovo V8 Diesel 4,4 litri da 313 CV con sovralimentazione sequenziale che sostituisce il biturbo esistente 3,6 litri da 272 CV.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Anticipazioni , Land Rover


Top