dalla Home

Mercato

pubblicato il 15 giugno 2010

Abarth 500C e Abarth Punto Evo: i prezzi

Le nuove sportive torinesi affrontano la sfida del mercato

Abarth 500C e Abarth Punto Evo: i prezzi
Galleria fotografica - Abarth 500CGalleria fotografica - Abarth 500C
  • Abarth 500C - anteprima 1
  • Abarth 500C - anteprima 2
  • Abarth 500C - anteprima 3
  • Abarth 500C - anteprima 4
  • Abarth 500C - anteprima 5
  • Abarth 500C - anteprima 6

L'arrivo sul mercato delle nuove sportive Abarth 500C e Abarth Punto Evo segna per la casa italiana due importanti tappe nell'arricchimento della gamma sportiva delle derivate Fiat. Mentre la Abarth 500C va a soddisfare una nicchia di mercato decisamente ridotta, quella delle piccole vetture scoperte dalla dinamica esuberante, la Punto Evo dello Scorpione si colloca nella più affollata categoria delle compatte sportiveggianti derivate dalla grande serie, classe prediletta dallo stesso fondatore Carlo Abarth. Il listino delle due nuove Abarth oscilla fra i 19.400 euro della Grande Punto e i 22.700 euro della 500C Bicolore.

ABARTH 500C
La piccola convertibile (definirla cabriolet è eccessivo, vista la presenza dei montanti fissi) è la prima vettura dello Scorpione a cielo aperto dai tempi della mitica Fiat 124 Abarth Rally degli anni Settanta e intende soddisfare la voglia di guida sportiva senza il tetto sulla testa. Sotto il cofano anteriore c'è l'ultima evoluzione del 1.4 16v Turbo T-Jet, con 140 CV e omologazione Euro 5. L'Abarth 500C è dotata di serie del cambio robotizzato "ABARTH Competizione" a 5 rapporti con comando elettroidraulico e palette al volante, grazie al quale può accelerare da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi. Nel prezzo di 21.000 euro è compreso il Torque Transfer Control (TTC) per il trasferimento della coppia motore alle ruote, servosterzo elettrico "dual drive" con funzione SPORT, climatizzatore manuale e cerchi in lega da 16" con pneumatici 195/45 R16. Sulla Abarth 500C Bicolore che costa invece 22.700 euro è prevista la verniciature a due toni di grigio (Grigio Pista / Grigio Campovolo) o il classico bianco-nero (Nero Scorpione / Bianco Gara), oltre ai sedili in pelle. Fra le dotazioni opzionali si segnala il climatizzatore automatico (450 euro), la selleria in pelle (900 euro), i cerchi in lega da 17" gommati 205/40 R17 e i cristalli posteriori scuri (150 euro).

LE RIVALI SCOPERTE
Poche sono le concorrenti dirette della Abarth 500C, anche se per potenza, prezzi e dimensioni si può stilare un breve elenco che vede al primo posto la MINI Cooper Cabriolet. La piccola anglo-tedesca è una cabrio a tutti gli effetti, ha un listino base di 24.050 euro e la potenza del suo 1.6 non va oltre i 122 CV. Meno costosa e meno potente è la Citroën C3 Pluriel 1.6 16v Exclusive da 110 CV, che per 20.055 euro è l'unica altra auto sul mercato ad offrire i montanti laterali (amovibili) e la capote in tela. Più potente dell'Abarth 500C e con capote rigida è la Peugeot 207 1.6 16v THP Feline CC, che ad una potenza di 156 CV contrappone un prezzo di 22.525 euro. Anche la Opel Tigra TwinTop 1.8 Sport 125 CV può essere considerata una rivale della nuova Abarth, con un prezzo di 20.200 euro, ma si tratta di un modello a fine carriera a due soli posti, esattamente come la Renault Wind che sta invece arrivando sul mercato.

ABARTH PUNTO EVO
Spinta dal motore Multiair 1.4 Turbo benzina da 165 CV la nuova Abarth Punto Evo va a coprire il vuoto lasciato dall'uscita di scena della precedente Abarth Grande Punto. L'appilcazione di una turbina Garrett maggiorata sul Multiair permette alla tre porte torinese di staccare un 7,9 secondi nel classico zero-cento e di toccare i 213 km/h. Il manettino Normal/Sport che agisce su motore, freni e sterzo è derivato dal D.N.A. di Alfa MiTo, mentre il sistema Start&Stop e il Gear Shift Indicator (GSI) contribuiscono a ridurre consumi ed emissioni. Vetri posteriori oscurati, pinze freno rosse, minigonne, specchietti e codolini verniciati in tinta, cerchi in lega da 17" con pneumatici 215/45 R17 e fendinebbia fanno parte della dotazione standard dei 19.400 euro e danno alla Abarth Punto Evo l'aspetto grintoso che merita. L'unico colore senza sovrapprezzo è il Grigio Campovolo pastello, con il Bianco 1949 pastello, il Nero Scorpione metallizzato e il Rosso Velocità pastello che costano 400-450 euro. Se si vuole dotare l'Abarth Punto Evo di climatizzatore automatico occorre spendere altri 480 euro, 280 euro per il sensore gonfiaggio pneumatici, e una cifra oscillante fra i 1.500 e i 1.900 euro se si opta per i sedili anteriori Abarth Corse by Sabelt (in tessuto nero o pelle Frau).

LE COMPATTE SPORTIVE
La più vicina concorrente della Abarth Punto Evo è ovviamente la "cugina" Alfa Romeo MiTo 1.4 T Quadrifoglio Verde, che per 21.000 euro offre lo stesso motore con 170 CV. Altrettanto vicina alla nuova compatta dello Scorpione è la Volkswagen Polo 1.4 GTI DSG, che costa 21.225 euro ed ha a disposizione 180 CV e il cambio automatico doppia frizione. Esattamente sullo stesso livello di prezzo della torinese è la Peugeot 207 Feline 1.6 16v THP 156 CV (19.175 euro), mentre un po' più alta è la base di partenza della Seat Ibiza SC Cupra DSG, che per 22.650 euro propone lo stesso propulsore 1.4 TSI della Polo. Ancor più potente e al limite della comparazione è la MINI Cooper S, che per i 185 CV del 1.6 turbo richiede un esborso minimo di 24.300 euro.

Galleria fotografica - Abarth Punto EvoGalleria fotografica - Abarth Punto Evo
  • Abarth Punto Evo - anteprima 1
  • Abarth Punto Evo - anteprima 2
  • Abarth Punto Evo - anteprima 3
  • Abarth Punto Evo - anteprima 4
  • Abarth Punto Evo - anteprima 5
  • Abarth Punto Evo - anteprima 6

Scheda Versione

Abarth Punto Evo
Nome
Punto Evo
Anno
2010 - F.C.
Tipo
Normale
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
2 volumi
Porte
3 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Mercato , Abarth , auto italiane


Top