dalla Home

Curiosità

pubblicato il 11 giugno 2010

Mercedes SLS AMG GT3 al WDW 2010

A Misano l'anteprima europea della "Ali di gabbiano" da corsa

Mercedes SLS AMG GT3 al WDW 2010
Galleria fotografica - Mercedes SLS AMG GT3 al WDW 2010Galleria fotografica - Mercedes SLS AMG GT3 al WDW 2010
  • Mercedes SLS AMG GT3 al WDW 2010 - anteprima 1
  • Mercedes SLS AMG GT3 al WDW 2010 - anteprima 2
  • Mercedes SLS AMG GT3 al WDW 2010 - anteprima 3
  • Mercedes SLS AMG GT3 al WDW 2010 - anteprima 4
  • Mercedes SLS AMG GT3 al WDW 2010 - anteprima 5
  • Mercedes SLS AMG GT3 al WDW 2010 - anteprima 6

In mezzo al popolo di ducatisti del WDW 2010 (10-13 giugno), Mercedes ha portato sul circuito romagnolo di Misano la SLS AMG GT3, versione destinata alle gare FIA GT3 del 2011. Per la prima volta in Europa è possibile quindi apprezzare il nuovo aspetto della "Ali di gabbiano" da competizione e toccare con mano le numerose modifiche apportate alla vettura. Nello stand AMG, fra rosse Ducati di ogni epoca e foggia, fa mostra di se la bianca Mercedes SLS AMG GT3, pronta ad ostentare il nuovo spoiler anteriore, il cofano con presa d'aria centrale e i parafanghi allargati.

Evidente è il lavoro svolto in galleria del vento dai tecnici Mercedes-Benz, come le minigonne laterali con canali di raffreddamento per i freni posteriori, il sottoscocca piatto che termina nel diffusore di coda e grande alettone regolabile sul cofano bagagli. Grazie a questi accorgimenti che migliorano la deportanza e ad un insieme di parti speciali che si mostrano esternamente solo nei bocchettoni di rifornimento rapido sui montanti posteriori, la SLS AMG GT3 rispondere ai regolamenti FIA-GT3 e verrà omologata entro il marzo del 2011 per farsi trovare preparata alla nuova stagione di gare.

Il motore V8 AMG di 6,3 litri ha la lubrificazione a carter secco e la sua potenza viene calibrata in base al principio FIA di "Balance of Performance" che impone rigorosi limiti nel rapporto peso-potenza in modo da garantire pari opportunità a ogni partecipante. E' quindi probabile che la potenza originale di 571 CV venga ridotta attraverso specifici limitatori, mentre è certo l'utilizzo di un cambio da competizione sequenziale 6 marce con palette al volante, differenziale lamellare autobloccante e installazione al retrotreno.

La vettura da competizione, che potrà essere ordinata a partire dall'autunno 2010, adotta sospensioni a doppi bracci trasversali in alluminio forgiato sui due assi e offre la possibilità di regolare molle e ammortizzatori, barre stabilizzatrici, come pure convergenza e campanatura. Lo sterzo a cremagliera ha servoassistenza variabile in funzione della velocità e dietro i cerchi in lega con serraggio a monodado c'è un impianto frenante da competizione con dischi compositi in acciaio e ABS racing.

All'interno dell'abitacolo spicca il roll-bar a gabbia, il sedile a guscio con con cintura di sicurezza a sei punti e sistema HANS e il display centrale che fornisce le informazioni di base su velocità, contagiri, temperature d'esercizio e tempi sul giro, il tutto reso più visibile dalla corona del volante aperta superiormente. Per la sicurezza e il comfort del pilota non mancano poi il sistema di sblocco rapido del volante, il sistema antincendio integrato, il collegamento radio con i box e la "drink function" che consente di dissetarsi in gara.

Galleria fotografica - Mercedes SLS AMG GT3Galleria fotografica - Mercedes SLS AMG GT3
  • Mercedes SLS AMG GT3 - anteprima 1
  • Mercedes SLS AMG GT3 - anteprima 2
  • Mercedes SLS AMG GT3 - anteprima 3
  • Mercedes SLS AMG GT3 - anteprima 4
  • Mercedes SLS AMG GT3 - anteprima 5
  • Mercedes SLS AMG GT3 - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , Mercedes-Benz , iniziative speciali


Top