dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 10 giugno 2010

Adiconsum promuove PrezziBenzina.it

L'associazione invita a fornire informazioni sul prezzo dei carburanti

Adiconsum promuove PrezziBenzina.it

In anticipo sul decreto del Ministero dello Sviluppo Economico che farà obbligo ai distributori di comunicare i prezzi praticati alla pompa e le relative variazioni che saranno inserite sul sito Internet dello stesso Ministero, Adiconsum promuove il sito PrezziBenzina.it, uno strumento con cui è possibile confrontare i prezzi praticati dai gestori e quindi scegliere quello più conveniente.

Sul mercato, come ricorda l'Associazione a tutela dei consumetori, operano circa 24.000 distributori, tra cui circa 2300 sono "pompe bianche" (cioè senza logo) e circa 30 sono i distributori della Grande Distribuzione Organizzata (GDO). "In più occasioni abbiamo denunciato la scarsa concorrenza tra le compagnie petrolifere, i costi più elevati rispetto alla media europea e la difficoltà a conoscere il distributore con il prezzo più basso", si legge nella nota, che sottolinea come "la concorrenza fra le compagnie resta limitata, ma le differenze tra una compagnia petrolifera e una pompa bianca o un distributore presso la GDO può portare ad un risparmio di 5-6 centesimi, ma anche a 8-10".

Il servizio PrezziBenzina.it è fruibile sia tramite telefonino (iPhone) che collegamento Internet (www.prezzibenzina.it), ma presto l'applicazione sarà disponibile anche per i cellulari Nokia, Windows Mobile, Android e BlackBerry e navigatori satellitari. L'augurio di Adiconsum è quello di una partecipazione attiva da parte dei consumatori, che possono collaborare allo sviluppo del progetto segnalando il prezzo pagato. L'aggiornamento dei prezzi avviene infatti attraverso le segnalazioni inviate dai consumatori nonché, a seguito di specifici accordi, da Agip, Q8, Autostrade per l'Italia, regione Friuli Venezia Giulia, etc..

Autore:

Tag: Attualità , carburanti alternativi , guida all'acquisto , carburanti


Top