dalla Home

Mercato

pubblicato il 9 giugno 2010

Opel: niente soldi da Berlino

La Germania ha rifiutato la richiesta avanzata da GM

Opel: niente soldi da Berlino

La General Motors ha abbastanza soldi per ristrutturare Opel. E' a questa conclusione che è giunta Berlino, dove una commissione governativa si è riunita per discutere della richiesta di aiuti avanzata da Detroit. L'unanimità non è stata raggiunta e il ministro tedesco dell'Economia, Rainer Bruederle, ha detto, mentre annunciava che l'esecutivo tedesco non concederà quei 1,3 miliardi di dollari, che è fiducioso nella capacità di General Motors di farcela da sola. Del resto proprio Bruderle aveva già detto che "lo stato non può correre mattina e sera con l'estintore in mano" per spegnere gli incendi e dare in continuazione liquidità alle aziende in difficoltà.

Tuttavia la porta agli aiuti di Stato europei non è del tutto chiusa per l'America. "I Governi di Spagna, Gran Bretagna, Austria, Ungheria e Polonia hanno promesso fondi per 800 milioni di euro" alla Opel, come ha detto il leader dei consigli di fabbrica della casa tedesca, Klaus Franz, parlando ad una manifestazione a Francoforte.

Autore:

Tag: Mercato , Opel , produzione , lavoro


Top