dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 8 giugno 2010

Panoz Abruzzi "Spirit of Le Mans"

La supercar di Don Panoz ha oltre 600 CV e scocca realizzata in "R.E.A.M.S."

Panoz Abruzzi "Spirit of Le Mans"
Galleria fotografica - Panoz AbruzziGalleria fotografica - Panoz Abruzzi
  • Panoz Abruzzi - anteprima 1
  • Panoz Abruzzi - anteprima 2
  • Panoz Abruzzi - anteprima 3

Ecco la nuova creazione di Don Panoz che, come annunciato qualche settimana fa, è stata presentata a Le Mans nella settimana che precede la 24 Ore. Si chiama Panoz Abruzzi "Spirit of Le Mans", in omaggio alle origini italiane del magnate dell'industria farmaceutica e del motorsport USA e, naturalmente, della "corsa delle corse".

Dietro alle forme originali della Abruzzi (più di uno rimpiangerà la vecchia Esperante...) c'è un progetto comunque innovativo: la scocca è realizzata in un materiale composito chiamato R.E.A.M.S. - Recyclable Energy Absorbing Matrix System, che secondo la Panoz assicura prestazioni migliori della fibra di carbonio ed un impatto ambientale ancora più ridotto dal momento che è riciclabile. Anche il potente propulsore da ben 600 CV e 800 Nm (del quale non è stata specificata l'origine), posizionato all'anteriore ma con cambio al posteriore, è raffreddato con uno schema originale, denominato Trifectacooling Technology: il radiatore classico è posizionato posteriormente e abbinato ad altri due elementi che abbassano la temperatura del liquido di raffreddamento sia in ingresso che in uscita dallo stesso.

Della Panoz Abruzzi "Spirit of Le Mans" saranno prodotti solo 81 esemplari, tante quante saranno le edizioni della 24 ore di Le Mans da qui al 2013, quando verranno consegnati i primi esemplari. Ogni vettura verrà consegnata al proprietario sul circuito della Sarthe, dove verrà istruito al "corretto" uso della Abruzzi, e recherà sul numero di telaio le coordinate di una certa edizione della 24 Ore, con la data le iniziali dei vincitori di quell'anno.

Autore:

Tag: Anticipazioni , auto americane , le mans


Top