dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 6 giugno 2010

UniCab: il prossimo taxi di New York

Monovolume 7 posti, con motore a GPL prima e poi a idrogeno. Sostituirà le vecchie Ford?

UniCab: il prossimo taxi di New York
Galleria fotografica - New York City UniCab TaxiGalleria fotografica - New York City UniCab Taxi
  • New York City UniCab Taxi - anteprima 1
  • New York City UniCab Taxi - anteprima 2
  • New York City UniCab Taxi - anteprima 3
  • New York City UniCab Taxi - anteprima 4
  • New York City UniCab Taxi - anteprima 5
  • New York City UniCab Taxi - anteprima 6

Con le Ford Crown Victoria prossime alla pensione (sono in produzione dal 1979) la città di New York a fine 2009 ha lanciato il concorso di idee "Taxi of Tomorrow" finalizzato a raccogliere proposte su come dovranno essere i futuri taxi newyorkesi.

Uno dei progetti in lizza si chiama UniCab e prevede una sorta di monovolume caratterizzato da un look davvero futuribile e soprattutto per le porte scorrevoli opposte che riescono addirittura a far entrare nell'ampio abitacolo due persone in carrozzina, una capacità che fa parte dei requisiti richiesti ai progettisti dalla "New York Taxi and Limousine Commission" per essere ammessi alla fase finale del progetto.

In totale l'UniCab potrà accogliere fino a 7 passeggeri e nelle intenzioni dei designer dovrebbe essere motorizzato con propulsori alimentati a biocarburante o GPL, prima di passare alla tecnologia ibrida prima e "full electric" poi, magari sfruttando l'idrogeno con un sistema di celle di combustibile. Anche New York, come Milano e molte altre capitali, potrebbe dunque avere il suo taxi ecologico. Vedremo chi farà prima.

Autore:

Tag: Curiosità , idrogeno , mobilità sostenibile , auto elettrica , trasporto pubblico


Top