dalla Home

Motorsport

pubblicato il 4 giugno 2010

BMW Art Car by Jeff Koons

L'M3 GT2 si colora per la 24 Ore di Le Mans

BMW Art Car by Jeff Koons
Galleria fotografica - BMW Art Car by Jeff KoonsGalleria fotografica - BMW Art Car by Jeff Koons
  • BMW Art Car by Jeff Koons - anteprima 1
  • BMW Art Car by Jeff Koons - anteprima 2
  • BMW Art Car by Jeff Koons - anteprima 3
  • BMW Art Car by Jeff Koons - anteprima 4
  • BMW Art Car by Jeff Koons - anteprima 5
  • BMW Art Car by Jeff Koons - anteprima 6

Come già annunciato un paio di mesi fa, la diciassettesima Art Car di BMW si prepara a scendere in pista nella famosa 24 Ore di Le Mans, in programma il 12 e 13 giugno. La nuova opera semovente di Jeff Koons è stata esposta al Centro Pompidou di Parigi, dove l'artista americano ha firmato la coloratissima BMW M3 GT2 destinata al circuito de La Sarthe. Seguendo l'esempio di illustri predecessori come Alexander Calder, Frank Stella, Andy Warhol e Roy Lichtenstein, la coupé da competizione dipinta da Koons verrà infatti portata in gara con il numero 79 dal trio Andy Priaulx, Dirk Müller e Dirk Werner, affiancati da Jörg Müller, Augusto Farfus e Uwe Alzen a bordo della più "normale" BMW Le Mans numero 78.

Esattamente come era già accaduto agli artisti che lo hanno preceduto nel compito della Art Car BMW da corsa, Jeff Koons è partito da una propria visione della velocità e della potenza, ha proposto in piena libertà un'interpretazione grafica della M3 GT2 e si è poi confrontato con il team di progettisti e ingegneri BMW di Monaco per la realizzazione pratica dell'opera. Con lo scopo di "associarsi alla potenza di queste auto da corsa piene di energia", l'americano ha avuto modo di confrontarsi con i modelli tridimensionali CAD della BMW M3 GT2 per visualizzare e valutare le modalità di applicazione della grafica sulle superfici della vettura.

Un'opportunità unica per un artista come Koons è stata poi quella di vedere in azione e provare in pista la vettura da "reinterpretare", grazie a una sessione di prove a Sebring, in Florida, dove ha guidato la M3 GT2, ne ha osservato la dinamica a bordo di una BMW M1 e ha poi avuto modo di provare una M3 Coupé di serie. Nell'arco di due mesi lo scultore e pittore statunitense ha collaborato con la squadra BMW e con la bavarese Schmid Design per realizzare tramite stampa digitale una serie di pellicole viniliche da applicare alla Art Car, caratterizzate da numerose strisce di colore contrastante e da una copertura trasparente di protezione. Le sgargianti linee di colore rappresentano per Koons un'immagine di potenza, così come le grafiche di detriti aggiunte sui passaruota posteriori e gli anelli in coda che simboleggiano "accelerazioni supersoniche".

Sotto le squillanti tonalità e le grafiche movimentate di Koons, la BMW M3 GT2 Art Car nasconde tutte quelle raffinati doti agonistiche che le hanno permesso di passare l'omologazione ACO per la classica gara di durata francese e di partecipare al campionato ALMS e all'europeo LMS. Il motore V8 di 4 litri ha una potenza massima di 500 CV e, abbinato al telaio completamente rivisto, all'abbondante utilizzo di materiali leggeri, le permette di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi.

Autore:

Tag: Motorsport , Bmw , car design , le mans


Top