dalla Home

Mercato

pubblicato il 4 giugno 2010

Venturi acquisisce Voxan

Auto e moto elettriche di pregio dal matrimonio dei due marchi francesi

Venturi acquisisce Voxan
Galleria fotografica - Venturi FetishGalleria fotografica - Venturi Fetish
  • Venturi Fetish - anteprima 1
  • Venturi Fetish - anteprima 2
  • Venturi Fetish - anteprima 3
  • Venturi Fetish - anteprima 4
  • Venturi Fetish - anteprima 5
  • Venturi Fetish - anteprima 6

La francese Venturi Automobiles, produttrice attualmente dell'elettrica sportiva Fetish, della citycar Eclectic e di una versione a propulsione elettrica del Citroen Berlingo, raddoppia: produrrà anche moto.

La factory transalpina ha infatti acquistato Voxan, ultimo marchio francese a produrre moto di grossa cilindrata, nato nel 1995 e caratterizzato dal design fortemente originale per il quale ha lavorato lo stesso designer di Venturi Sacha Lakic. La Voxan era entrata in liquidazione il 29 dicembre 2009, mentre il titolo in borsa era stato sospeso in settembre. In maggio erano stati ceduti all'asta tutti gli esemplari in magazzino e un prototipo di particolare pregio: una concept bike chiamata "Supernaked XV", secondo esercizio motociclistico del celebre designer Philip Starck dopo l'esperienza con Aprilia e la Motò 6.5 del 1995, oltre ad un altro prototipo della Casa di Noale che non ebbe però seguito produttivo: la X-Ray.

Per il salvataggio della Voxan si erano fatti avanti diversi candidati, dalla engineering Sodemo al Voxan Club de France, ma tutte le richieste erano state rigettate dal tribunale fino all'asta fallimentare che ha visto prevalere l'offerta di Venturi. I due marchi transalpini sono adesso legati da un destino simile ed alla stessa persona: l'attuale proprietario di Venturi, il monegasco Gildo Pallanca Pastor. Pastor ha rilevato il marchio Venturi nel 2001, l'anno successivo alla bancarotta della Casa francese che dal 1983 al 2000 ha prodotto vetture Gran Turismo (2.80, Transcup, Atlantique, 400 GT), oltre ad aver partecipato alla 24h di Le Mans dal 1993 al 1995 e ad una fugace apparizione in Formula 1 nel 1992 col team Venturi Larrousse.

Con la nuova proprietà la Venturi si è convertita alle motorizzazioni elettriche ed anche Voxan seguirà le sue orme. La prima Voxan elettrica nascerà negli stabilimenti di Sablé sur Sarthe fra circa tre anni.

Autore:

Tag: Mercato , auto elettrica , dall'estero


Top