dalla Home

Curiosità

pubblicato il 4 giugno 2010

Audi travolution

Proseguono gli studi sull'auto che dialoga con il semaforo

Audi travolution
Galleria fotografica - Audi travolutionGalleria fotografica - Audi travolution
  • Audi travolution - anteprima 1
  • Audi travolution - anteprima 2

Con l'intento di ridurre i livelli di consumo ed emissioni delle automobili, Audi ha lanciato nel 2006 il programma sperimentale "travolution" che prevede un dialogo continuo fra la vettura e il sistema semaforico stradale. Scopo del progetto Audi travolution è quello di ottimizzare i flussi di traffico in modo che la guida cittadina sia interrotta il meno possibile da soste e accelerazioni imposte dai semafori. Un percorso fluido e a velocità costante è sinonimo di bassi consumi e, in base ai risultati della prima fase di prova, sarebbe possibile risparmiare fino al 17% di carburante.

La Casa dei quattro anelli ha provveduto a sviluppare ulteriormente il sistema di comunicazione fra auto e semaforo, dotando 25 impianti della città di Ingolstadt di un algoritmo specifico che dialoga con la specifica centralina di 15 veicoli di prova Audi, tramite connessioni WLAN e UMTS. L'apparecchiatura installata a bordo delle 15 vetture sperimentali permette al conducente di conoscere in anticipo le indicazioni del semaforo, osservando su di un display il grafico che suggerisce quale velocità tenere per trovare la luce verde al prossimo. A questo punto il guidatore può decidere se affidarsi al regolatore di velocità adattivo o delegare interamente il compito al sistema automatico di controllo.

Sempre con la stessa finalità di rendere più fluido e scorrevole il traffico cittadino e per offrire al conducente il maggior numero di informazioni, l'Audi travolution mostra anche i secondi che mancano all'arrivo della luce verde quando si è fermi al semaforo o l'imminente accendersi di luce gialla o rossa nel semaforo cui ci si sta avvicinando, con tanto di allarme acustico, visuale o "taglio" dell'alimentazione. In questo modo le fasi di decelerazione e accelerazione si ridurrebbero sensibilmente, portando ad un risparmio di carburante vicino agli 0,02 litri per ogni semaforo incontrato, con una riduzione delle emissioni di CO2 valutabile intorno al 15% se esteso a tutto il territorio tedesco. Un ulteriore vantaggio offerto dal sistema di comunicazione bilaterale sarebbe quello di poter pagare parcheggi e rifornimenti di carburante tramite l'interfaccia di bordo MMI, che dialoga con il circuito di pagamento e addebita la spesa sul conto del guidatore o sulla carta di credito.

Galleria fotografica - Audi “Travolution”: la rivoluzione del trafficoGalleria fotografica - Audi “Travolution”: la rivoluzione del traffico
  • Audi “Travolution”: la rivoluzione del traffico - anteprima 1
  • Audi “Travolution”: la rivoluzione del traffico - anteprima 2
  • Audi “Travolution”: la rivoluzione del traffico - anteprima 3
  • Audi “Travolution”: la rivoluzione del traffico - anteprima 4
  • Audi “Travolution”: la rivoluzione del traffico - anteprima 5
  • Audi “Travolution”: la rivoluzione del traffico - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , Audi , inquinamento , dall'estero , infrastrutture


Top