dalla Home

Curiosità

pubblicato il 3 giugno 2010

All'asta la Aston Martin DB5 di 007

L'auto di "Goldfinger" frutterà circa 5 mln di dollari che saranno devoluti in beneficienza

All'asta la Aston Martin DB5 di 007
Galleria fotografica - L'Aston Martin DB5 di 007, James BondGalleria fotografica - L'Aston Martin DB5 di 007, James Bond
  • L\'Aston Martin DB5 di 007, James Bond	(1964) - \
  • L\'Aston Martin DB5 di 007, James Bond	(1964) - \
  • L\'Aston Martin DB5 di 007, James Bond	(1964) - \
  • L\'Aston Martin DB5 di 007, James Bond	(1965) - \
  • L\'Aston Martin DB5 di 007, James Bond	(1965) - \
  • L\'Aston Martin DB5 di 007, James Bond	(1965) - \

Dai celebri set di "Goldfinger" e "Thunberball" degli anni '60 alla Londra dei giorni nostri. Una delle due speciali Aston Martin DB5 appositamente realizzate per Hollywood sarà battuta all'asta nella città britannica il 27 ottobre da Sotheby's. Il suo valore è così alto che la stima di guadagno già si aggira attorno ai 5 milioni di dollari. Del resto si tratta di un esemplare davvero eccezionale.

Negli anni '60 colpì l'immaginario collettivo soprattutto per via dei numerosi "accessori" che la contraddistinguevano, come i gallettoni-ruota estraibili in grado di tranciare gli pneumatici delle auto avversarie in pieno stile "Ben Hur", le targhe girevoli, il sedile eiettabile del passeggero, le mitragliatrici alloggiate dietro gli indicatori di direzione anteriori, lo spargi olio in coda per non parlare infine della paratia antiproiettile estraibile situata dietro il lunotto.

Inizialmente posseduta dalla EON Productions per le pellicole di 007, la Aston Martin DB5 in questione tornò poi in possesso della Aston Martin stessa, finché non venne acquistata per 12.000 dollari (1969) da Mr. Jerry Lee, milionario americano di Philadelphia. Da allora l'auto è sempre stata sua e raramente è stata esibita in pubblico. Adesso però Lee intende venderla per devolvere il ricavato in beneficenza attraverso la sua omonima Fondazione che si occupa di lotta alla povertà. "Anche se non mi accompagnerà più, continuerà a darmi grandi soddisfazioni facendo del bene tramite la Jerry Lee Foundation".

Aston Martin DB5 in "Goldfinger"

Negli anni '60 l'Aston Martin DB5 colpì l'immaginario collettivo soprattutto per via dei suoi numerosi "accessori", come le targhe girevoli e il sedile eiettabile del passeggero...

Autore:

Tag: Curiosità , Aston Martin , cinema , aste


Top