dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 1 giugno 2010

Ferdinand GT3 RS

Sembra una Porsche 911, ma va a pedali

Ferdinand GT3 RS
Galleria fotografica - Ferdinand GT3 RSGalleria fotografica - Ferdinand GT3 RS
  • Ferdinand GT3 RS - anteprima 1
  • Ferdinand GT3 RS - anteprima 2
  • Ferdinand GT3 RS - anteprima 3
  • Ferdinand GT3 RS - anteprima 4
  • Ferdinand GT3 RS - anteprima 5
  • Ferdinand GT3 RS - anteprima 6

La Ferdinand GT3 RS, che per decenza non utilizza il nome Porsche, è un'opera d'arte a 4 ruote realizzata in pannelli di cartone e pellicola d'alluminio dorata. Esposto al Lentos Kunstmuseum di Linz, in Austria, il curioso veicolo ripropone fedelmente le linee della Porsche 911 GT3 RS del 2006 e non quelle dell'ultimo restyling del 2009.

ARTE MOBILE
Non è certo la prima volta che Porsche ispira il lavoro di artisti e pittori, come dimostra anche la recente Cayman Art, ma è di certo un fatto inedito che qualcuno si metta a riprodurre una 911 in tre dimensioni e con materiali di recupero ottenendo un risultato credibile e per certi versi affascinante. Le ruote strettissime e la luce che traspare dal fondo della Ferdinand GT3 RS fanno intuire quanto la vettura sia solo un simulacro 3D, mosso dalla forza muscolare di chi siede al manubrio di guida e agisce sugli appositi pedali, come fosse un'automobilina per bambini.

DOPPI PEDALI
Pur priva dello stemma della Casa di Stoccarda, la curiosa opera d'arte semovente è dotata di abbondanti prese d'aria anteriori per dare refrigerio al pilota, doppio manubrio ciclistico per la guida, doppi pedali per condividere con un passeggero il piacere di una bella "sgambata" e un ampio vano bagagli al posto del motore posteriore. In questo modo la Ferdinand GT3 RS potrebbe vantarsi del primato di simil-Porsche più leggera (99,6 kg), più pulita (0 g/km di CO2) e più lenta della storia, come dimostrato dall'artista nella simpatica video-prova sul circuito austriaco del Salzburgring.

Ferdinand GT3 RS

Ferdinand GT3 RS, il curioso veicolo a pedali, viene testato sul circuito austriaco del Salzburgring

Autore:

Tag: Curiosità , Porsche , mobilità sostenibile , car design


Top