dalla Home

Motorsport

pubblicato il 31 maggio 2010

Indy 500: vince Franchitti

Lo scozzese bissa il successo del 2007. Pauroso incidente di Conway, ma senza conseguenze

Indy 500: vince Franchitti
Galleria fotografica - L'incidente di Mike Conway alla Indy 500 2010Galleria fotografica - L'incidente di Mike Conway alla Indy 500 2010
  • L\'incidente di Mike Conway alla Indy 500 2010 - anteprima 1
  • L\'incidente di Mike Conway alla Indy 500 2010 - anteprima 2
  • L\'incidente di Mike Conway alla Indy 500 2010 - anteprima 3
  • L\'incidente di Mike Conway alla Indy 500 2010 - anteprima 4
  • L\'incidente di Mike Conway alla Indy 500 2010 - anteprima 5
  • L\'incidente di Mike Conway alla Indy 500 2010 - anteprima 6

Per la seconda volta in carriera Dario Franchitti può brindare con il latte di Indianapolis. Alla 500 Miglia 2010 lo scozzese ha condotto davanti al gruppo 155 dei 200 giri previsti sul catino dell'Indiana, ma l'esito della gara più importante d'America è stato in forse fino alla fine, nonché ricco di colpi di scena.

Tony Kanaan è stato infatti autore di una strepitosa rimonta dall'ultima posizione fino alla terza, salvo poi chiudere in undicesima nel gioco dei rifornimenti. La gara poteva finire per la quarta volta nelle mani di Helio Castroneves, ma al 146esimo giro il polesitter abbandonava le speranze per la vittoria (sarebbe stata la quarta) per aver spento la sua monoposto alla ripartenza di un pit stop e doveva cedere la testa della gara allo scozzese al 193esimo giro, perché costretto allo "splash and go".

Negli ultimissimi giri Franchitti ha dovuto amministrare il carburante rimanente e si è fatto avvicinare pericolosamente da Dan Wheldon, che ha tagliato il traguardo staccato di appena 2,9 secondi bissando il secondo posto del 2009, mentre sul terzo gradino del podio è salito Marco Andretti. La 500 Miglia di quest'anno si è conclusa con uno spaventoso incidente all'ultimo giro: Mike Conway fra la curva 3 e la 4 è entrato in contatto con Ryan Hunter-Reay ed è decollato con la sua monoposto, finendo scaraventato sulle protezioni, mentre Hunter è riuscito miracolosamente a non rimanere colpito dalla Dallara di Conway che roteava paurosamente sulla sua testa. Il giovane driver britannico ne è uscito con una frattura alla caviglia.

L'incidente di Mike Conway alla Indy 500 2010

Lo spaventoso incidente fra Mike Conway e Ryan Hunter-Reay all'ultimo giro della 500 Miglia di Indianapolis 2010

Autore:

Tag: Motorsport , dall'estero


Top